X

34 anni fa la morte di Enrico Berlinguer

Sono passati 34 anni da quella notte in cui Enrico Berlinguer si sentì male in piazza della Frutta a Padova. Mentre parlava per la campagna elettorale delle Europee improvvisamente impallidì, a fatica riuscì a finire il suo discorso, mentre la gente lo incitava a smettere di parlare, gridandogli impaurita “Basta, Enrico”. Tutti si erano accorti che il segretario stava davvero male. Pronunciò le sue ultime parole che rimasero come un testamento: Lavorate tutti, casa per casa, azienda per azienda, strada per strada”. Le gambe gli mancarono, fu tenuto sollevato dai collaboratori e riportato in hotel. Si coricò ed entrò in coma. Non si sarebbe più risvegliato.

Dopo quattro giorni di agonia, morì l’11 giugno 1984 all’ospedale di Padova per un’emorragia cerebrale.

Alle elezioni europee, il Pci avrebbe superato per la prima volta la Dc, diventando il primo partito italiano.

Video tratto dal documentario di Walter Veltroni “Quando c’era Berlinguer”

 

 

Articolo originale

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti contenuti in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all’uso di tutti i cookie.