Abbiamo perso un gigante dell’Europa unita

Focus

Ho condiviso con lui la volontà di un’Europa unita che consentisse a tutte le nazioni di vivere in pace con obiettivi comuni

Abbiamo perso un gigante della politica, un gigante dell’Europa unita. Oggi con la morte di Helmut Kohl si spegne un riferimento di straordinaria grandezza. E’ stato il padre della riunificazione della Germania, autore della caduta del muro di Berlino e risoluto costruttore dell’Unione europea.

Ho condiviso con lui la volontà di un’Europa unita che consentisse a tutte le nazioni di vivere in pace con obiettivi comuni. I nostri rapporti sono sempre stati buoni e amichevoli anche quando ci siamo trovati su posizioni divergenti e i nostri incontri non si sono mai interrotti, fino all’ultima volta quando mi espresse l’idea che una nuova generazione in Europa fosse ormai pronta a riprendere e dare nuovo impulso al sogno dei padri fondatori.

Conservo questo ricordo che è insieme una speranza. Il mio pensiero va ai suoi familiari e a coloro che gli hanno voluto bene

 

*Il cordoglio espresso in una nota dall’ex premier Romano Prodi

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli