E la coerenza? La base grillina delusa inizia a farsi sentire

Focus

Gli altri li chiamano “gli ortodossi”, sono i pentastellati della prima ora, che in questo nuovo M5S non di lotta, ma di governo a tutti i costi non si riconoscono più

Quello grillino è un elettorato trasversale, un riflesso di quello che è l’approccio politico del Movimento. Ci sono tante anime e, di conseguenza, di fronte all’accordo con la Lega la base si sta dividendo.

In tanti si sentono “fregati” dal M5S: sono quelli che vengono definiti dagli altri gli “ortodossi”, i pentastellati della prima ora, che in questo nuovo M5S non di lotta, ma di governo a tutti i costi non si riconoscono più.

I commenti sui social aumentano di ora in ora sia su Facebook che sul blog delle stelle. Ci sono quelli che appoggiano Di Maio qualunque cosa decida, molti si dicono soddisfatti per l’accordo con la Lega. Poi ci sono tante persone preoccupate che ritengono che il Movimento Cinque Stelle stia facendo l’accordo in buona fede e mette in guardia il leader grillino dal “Caimano” che “da dietro muove i fili del pupo Salvini”, come scrive Davide sul blog. Oppure c’è Giovanni che non ha grandi aspettative “perché con Salvini (il dudu di Berlusconi) non si potranno fare legge anticorruzione e legge sul conflitto di interessi”.

Ma in tanti dalla base iniziano a far sentire la loro delusione. Troppe incoerenze, troppi punti fermi rinnegati e ora l’accordo con la Lega con dietro Berlusconi che non voterà la fiducia, ma che non pone veti sul governo. C’è chi scrive: “Non svendeteci”, altri più arrabbiati minacciano di togliere il voto alle prossime elezioni. Insomma, nella base c’è più di uno scontento, tanto che qualcuno scrive per riportare la calma, soprattutto tra chi “dei nostri vive su Marte” dal momento che “è evidente che qualche garanzia il Caimano dovrà averla” (sì, persino questo si legge tra i commenti).

Ma quella che il M5S dovrebbe temere di più è quella base silente che in questi giorni non si è espressa, ma che un po’ alla volta si sta allontanando, amareggiata da tanta incoerenza.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli