Ecco la “seconda vita” dell’albero di Natale di piazza Duomo

Focus

Milano riuserà l’albero di Natale di piazza Duomo per abbellire la città con un progetto di Sky e gli studenti di design del Politecnico

Il 7 gennaio, come succederà per altri alberi di Natale, anche quello di piazza Duomo a Milano, pagato dallo sponsor Sky – verrà spento e il giorno successivo “spogliato” di tutti i suoi addobbi. Come tutti gli abeti usati per abbellire le città durante il periodo delle feste, anche questo è senza radici, quindi ormai morto. L’albero, però, non verrà gettato, ma vivrà “una seconda vita” grazie a un progetto di pubblica utilità nato dalla collaborazione tra Sky Academy e dalla Scuola di Design del Politecnico di Milano.

Mentre Spelacchio – a quanto riporta il Messaggero – dovrebbe finire in un museo, l’albero milanese verrà usato per creare progetti di arredo urbano. Il legno dell’abete verrà trasportato in un centro di riutilizzo del legno, dove verrà stoccato e preparato per gli step successivi.

A partire dalla settimana prossima, il Politecnico inviterà gli studenti della Scuola di Design a partecipare all’iniziativa presentando dei progetti che saranno successivamente valutati da un’apposita giuria e i finalisti verranno votati dagli oltre 4mila studenti di design dell’ateneo milanese. Nei mesi successivi, tutti gli studenti coinvolti parteciperanno ad un workshop teorico per lo sviluppo del progetto e i finalisti prenderanno parte a un workshop pratico per la trasformazione fisica del legno. I progetti migliori saranno presentati nel corso della prossima MILANODesign Week che si terrà ad aprile. A quel punto le opere realizzate verranno installate in città da Sky. Insomma entro l’estate i milanesi avranno – nella zona di Rogoredo-Santa Giulia – spazi abbelliti da nuove strutture innovative e anche sostenibili. E l’abete di Milano resterà per sempre parte della città che lo ha ospitato.

Vedi anche

Altri articoli