Alta la tensione a Parigi per la festa del primo maggio

Focus

Nel resto della Francia la situazione è tranquilla

Scontri a Parigi tra le forze dell’ordine e un migliaio di manifestanti anarchici che, a volto coperto, hanno lanciato ordigni incendiari e fumogeni contro i giornalisti. Durante la festa del Primo maggio, nel centro della città hanno incendiato auto e infranto vetrine su Boulevard de l’Hopital. Saccheggiato anche un McDonald, dopo averne infranto le vetrine. La polizia ha risposto con lacrimogeni e cannoni ad acqua.

“Ferma condanna delle violenze e degli atti degradanti commessi a margine del corteo del Primo maggio a Parigi” è stata espressa dal ministro dell’interno francese Gerard Collomb in un tweet. Il ministro ha assicurato che “è stato messo in atto tutto il necessario per far smettere questi gravi disordini ed arrestare i responsabili di questi atti inqualificabili”.

Di fronte a queste violenze, la prefettura ha invitato gli organizzatori del corteo sindacale, partito poco dopo le 15, a modificare il percorso e raggiungere Place d’Italie evitando la zona degli scontri. Alla vigilia dell’appuntamento, la prefettura aveva già lanciato l’allarme per il rischio posto da “gruppi estremisti” decisi a fare di questa giornata un “grande incontro rivoluzionario”.

Nel resto della Francia, invece, la situazione è tranquilla, con diverse decine di migliaia di persone che hanno sfilato pacificamente nelle manifestazioni indette dai sindacati.

Vedi anche

Altri articoli