Autobus in fiamme in pieno centro. Virginia dove sei?

Focus

Il Pd annuncia un’interrogazione urgente al Ministro dei Trasporti: “L’incendio avrebbe potuto provocare morti”. Dalla sindaca finora nessuna dichiarazione

Pieno centro di Roma, ore 10.15 del mattino. Un autobus dell’Atac, il 63, si ferma per un’avaria – pare un corto circuito nell’impianto elettrico -. I passeggeri vengono fatti scendere giusto in tempo, perché dopo qualche minuto si scatena l’inferno, con un incendio che divora il mezzo e un’esplosione, pare causata dallo scoppio di un pneumatico, che scatena il panico in via del Tritone, a due passi dalla sede del Messaggero e a poche decine di metri da Palazzo Chigi.

Sul posto sono subito intervenuti i vigili del fuoco che hanno transennato la zona e il ministro Marco Minniti, al Nazareno per una riunione di partito e dunque a due passi dal rogo, si è immediatamente recato sul posto per verificare l’accaduto.

Una donna, che a quanto pare camminava poco distante da luogo dell’incidente, è stata portata all’ospedale S. Spirito con leggere ustioni.

Solo tre ore dopo, questa volta a Ostia, un altro autobus Atac è andato in fiamme, il dodicesimo dall’inizio dell’anno.

Forse per questo ha strappato più di un sorriso (amaro) il comunicato dell’azienda, che ha fatto sapere come “i casi di incendio sulle vetture sono diminuiti di circa il 25% nel primo quadrimestre 2018 rispetto allo stesso periodo del 2017”.

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine, ipotizzando il reato di delitto colposo di danno in tema di incolumità pubblica, e non è escluso che l’indagine possa essere allargata anche ad altri episodi.

Il capogruppo del Pd a Palazzo Madama Andrea Marcucci e il senatore Bruno Astorre hanno annunciato un’interrogazione urgente al Ministro dei Trasporti per chiedere “tutte le verifiche interne necessarie per accertare le ragione dell’incendio della linea 63 che, oltre a ferite e ad ustioni ai passeggeri, avrebbe potuto provocare anche morti”.

Mentre il gruppo del Pd al Campidoglio ha chiesto alla sindaca di “riferire immediatamente in Consiglio comunale”.

Ma da Virginia Raggi, per ora, nessuna dichiarazione sull’accaduto.

Impegnata in altre iniziative non ha (ancora) commentano il grave episodio di questa mattina.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli