Aznavour, la voce dolce della Francia

Focus

Il grande chansonnier è morto all’età di 94 anni

Per 70 anni (!), Charles Aznavour ha cantato. Per milioni di donne e uomini, in ogni angolo della Terra. Ora che se n’è andato alla bella età di 94 anni quella voce flautata, simbolo di romanticismo e dolcezza tutte francesi, rimangono a noi i suoi mille dischi, le sue innumerevoli canzoni, qualche video, e la faccia triste di alcuni film di Truffaut (“Tirate sul pianista”).

Aznavour, nato a Parigi ma di origine armene (il vero nome era Aznavourian), è stato lo chansonnier più importante della musica francese, colui che ha portato la canzone romantica di Francia fuori dai suoi confini, con particolarissimo successo da noi, dove cantò tanto (anche in italiano) e si esibì centinaia di volte.

I successi del cantante francese sono innumerevoli: La Bohème, forse il suo brano più conosciuto, Que c’est triste Venise tradotta in italiano in Com’è triste Venezia, brano diventato poi uno dei suoi più grandi successi in Italia insieme a Ed io tra di voi, e ancora Il faut savoire, Apres l’amour, J’ai perdu la tete, Emmenez-moi, L’Istrione.

 

 

 

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli