Pd, massimo impegno per i ballottaggi

Focus

I candidati dem in lizza in dodici città su sedici comuni capoluogo. Le sfide principali nella contesa con il centrodestra

Il primo turno delle elezioni amministrative si è concluso con la vittoria del centrosinistra in sei città, contro le cinque conquistate dal centrodestra.

Per quanto riguarda le 16 città capoluogo rimanenti sarà domenica 9 giugno la giornata decisiva. In 12 delle 16 città il centrosinistra sarà della partita. Le eccezioni sono Campobasso – unica città dove il M5s è riuscita ad ottenere il pass per il secondo turno – Potenza, dove  a sfidare il centrodestra sarà il candidato di sinistra Valerio Tramutoli. Ci sono poi Ascoli Piceno e Biella dove sarà una sfida interna tra candidati di centrodestra e civici di centrodestra. C’è poi Avellino dove, dopo un anno di governo del M5s, a sfidarsi saranno due candidati di centrosinistra: Cipriano del Pd e Festa sostenuto da quattro civiche.

Le sfide centrosinistra Vs centrodestra

Nelle restanti 11 città il centrosinistra parte da una posizione di forza in cinque, mentre in sette sarà il centrodestra a partire avanti. Bisogna però considerare che il ballottaggio è una nuova elezione, dove spesso il candidato in testa alla fine vince, ma in alcuni casi il candidato “sfavorito” riesce a ribaltare i pronostici. Sulla carta non dovrebbero esserci problemi per la riconferma del centrosinistra a Reggio Emilia, dove Vecchi ha mancato la vittoria al primo turno per una manciata di voti.

Rimanendo in Emilia Romagna discorso inverso è quello di Ferrara. Il candidato di centrodestra è andato vicino alla vittoria, ma il centrosinistra potrebbe rimontare grazie ai voti della candidata di +Europa, arrivata terza il 26 maggio. Partite aperte a Forlì e Cesena, nella prima è in testa il centrodestra, nella seconda il centrosinistra.

In Toscana i fari sono puntati su Livorno, dove la sfida tra Salvetti e Romiti sarà decisa dagli elettori di Sorgente (M5s) e Bruciati (sinistra). C’è poi Prato con Biffoni (Pd) ha chiuso il primo turno in netto vantaggio su Spada (centrodestra).

A Rovigo e Cremona sarà testa a testa. Nella città veneta è il centrodestra leggermente in vantaggio, mentre nella città lombarda è il centrosinistra a partire da una posizione di forza. Situazione simile a Verbania e Vercelli dove sono in vantaggio i candidati di centrodestra, con distacchi diversi. Andando a sud c’è Foggia, dove il candidato di centrodestra è in netto vantaggio sul centrosinistra.

Oltre ai comuni capoluogo ci sono moltissime altre città superiori dove domenica si sceglierà il sindaco. Lo sforzo del Pd non è secondario a quello per il primo turno e per le Europee. Oggi il segretario Nicola Zingaretti sarà in provincia di Pisa a sostenere i candidati che domenica cercheranno di vincere la tornata elettorale.

Ma la lunga stagione elettorale non finisce domenica 9, la settimana successiva infatti ci sarà il primo turno delle amministrative in Sardegna, dove si voterà per rinnovare i consigli comunali in 28 comuni tra cui i capoluoghi Cagliari e Sassari.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli