Segnalare le buche con lo spray? I vigili di Roma avvisano: “Multe fino a 168 euro”

Focus

L’iniziativa promossa da Graziella Viviano di segnalare con lo spray le buche pericolose della Capitale sta riscuotendo un grande successo

Il problema delle buche a Roma, nonostante gli show di Beppe Grillo su strade non di competenza del comune, è ormai noto. Viaggiare con automobili, moto e motorini è un terno al lotto, con rischi sia per il mezzo che per la propria incolumità. Alle buche si aggiunge anche il problema delle radici che deformano l’asfalto e che hanno provocato diversi incidenti, specialmente per i motociclisti, alcuni di questi mortali.

Così da Graziella Viviano, la mamma di Elena Aubry, morta in moto all’inizio di maggio su un tratto di via Ostiense martoriato dalle radici degli alberi che costeggiano la strada e che avrebbero provocato la caduta della ragazza, ha deciso di lanciare una iniziativa. La proposta è semplice: evidenziare con uno spray le buche pericolose, in modo che automobilisti e motociclisti riescano a vederle in tempo per poterle evitare.

L’iniziativa sta riscuotendo un discreto successo e così in molti quartieri della Capitale cittadini hanno iniziato con l’opera. All’appello ha risposto anche il Partito democratico di Roma, che munito di bomboletta quest’oggi si è recato sulla Palmiro Togliatti, arteria importante e trafficata della periferia Sud-Est della Capitale, ed ha segnalato una delle tante buche presenti.

I vigili di Roma: “Multe fino a 168 euro per chi dipinge sull’asfalto”

L’iniziativa però non ha trovato la sponda della polizia municipale di Roma capitale che ha ricordato che “imbrattare l’asfalto è pur sempre una violazione del Codice della strada: l’articolo 15 (Titolo II, capo I) prevede una multa da 41 a 168 euro, più il pagamento delle spese per il ripristino dei luoghi”. Dunque una piccola azione civica, che può salvare vite potrebbe costare caro a chi la compie.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli