Calenda trolla il grillino Romano

Focus

Il deputato M5S Paolo Romano si rivolge su Twitter al ministro dello Sviluppo economico, ma lo confonde con il ministro dell’economia. La risposta di Calenda non si fa attendere

Carlo Calenda ci ha preso gusto. Dopo il botta e risposta con Michele Emiliano – il governatore pugliese in radio lo aveva definito amico sia della lobbies del gas che di quella del carbone – questa volta a finire sotto le grinfie social del ministro è stato il deputato grillino Paolo Romano. 

Il pentastellato in relazione ad alcune dichiarazioni di Calenda su Ryanair al ministro in qualità di titolare del ministero dell’Economia, peccato che Calenda non sia il titolare del ministero di via XX settembre, ma dello Sviluppo economico.

A quel punto il ministro ha risposto sui due punti, facendo notare che primo, lui non è ministro dell’Economia e secondo che i contributi alle compagnie aeree sono regionali e non di competenza del Governo.

Una volta capito l’errore il povero deputato si è visto costretto a cancellare il Tweet, salvo poi riproporlo con il rulo esatto di Calenda, che da parte sua non si è tirato indietro e dopo aver fatto ironicamente i complimenti a Romano per aver azzeccato il suo incarico lo ha rimandato alla risposta precedente.

Insomma una gaffe di poco conto, ma è possibile che un Deputato non conosca i ministri in carica? Sicuramente sarà stata una svista, ma si consiglia vivamente di leggere attentamente il contenuto dei post prima di pubblicare. E’ una delle regole social, anche perché nonostante si provi a nascondere le traccie sul web rimangono sempre.

E’ proprio il M5s che dovrebbe saperlo più di tutti, ma il pressapochismo spesso la fa da padrone nel Movimento e quindi le gaffe social sono sempre più evidenti, fossero solo quelle però…

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli