La Camera rinnova i presidenti di Commissione, tutti i nomi

Focus

Via Forza italia, ridimensionato il M5S

I nomi usciti dall’accordo tra Pd e maggioranza hanno trovato conferma nelle votazioni di questo pomeriggio. I nuovi vertici delle Commissioni di Montecitorio vedono l’azzeramento di Forza Italia e un forte ridimensionamento del M5S.

Alla Commissione Difesa arriva Francesco Saverio Garofani al posto di Elio Vito, mentre Flavia Piccoli Nardelli prende il posto di Giancarlo Galan a capo della Commissione Cultura, dopo esserne stata già vicepresidente.
Per le altre Commissioni chiave, invece, hanno trovato conferma gli alleati centristi indicati dal Pd: il capogruppo di Scelta Civica Andrea Maziotti alla delicata Commissione Affari costituzionali al posto del forzista Francesco Paolo Sisto, mentre Maurizio Bernando (Ap) andrà a sostituire alle Finanze l’ex forzista, ora fittiano, Daniele Capezzone. La presidenza della Commissione Affari Sociali è stata affidata a Mauro Marazziti deputato ‘Per l’Italia-Centro Democratico’, che sostituisce Pierpaolo Vargiu di Scelta civica.

Tutti i presidenti Pd in carica sono stati confermati, compresi quelli della minoranza dem che ottiene anche il posto di vicecapogruppo vicario con Matteo Mauri. Francesco Boccia resta a capo della commissione Bilancio, Fabrizio Cicchitto (Ap) della Commissione Esteri, Donatella Ferranti della Commissione Giustizia.
Confermato anche Ermete Realacci presidente della Commissione Ambiente, Cesare Damiano a capo della Commissione Lavoro, Guglielmo Epifani della Attività Produttive, Luca Sani alla Commissione Agricoltura, Michele Meta ai Trasporti e Michele Bordo alle Politiche Europee. Nessuno dei vicepresidenti targati cinque stelle sono stati confermati, con una sola eccezione, quella di Alfonso Bonafede alla commissione Giustizia.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli