Il candidato M5s (quello che ballava con Spada) in una casa popolare a 7 euro al mese

Focus

L’esponente grillino imbarazza sempre di più il Movimento per la questione di una casa popolare a Frascati “ereditata” dalla nonna mentre era consigliere al Comune dei Castelli romani

Prima il video in cui ballava con un esponente del clan Spada, poi il post razzista su Facebook. Due aneddoti, chiamiamoli così, che rendono bene quale sia il personaggio che il Movimento 5 stelle ha deciso di candidare in Senato. E invece continuano a uscire dettagli imbarazzanti su Emanuele Dessì. 

L’affitto (stracciato) in una casa popolare di Frascati

Il candidato nel listino proporzionale del collegio Lazio3 ha fatto di nuovo parlare di sé, perché l’esponente grillino vive in una casa popolare a Frascati, pagando una cifra di 7,75 euro al mese. L’abitazione, di proprietà dell’Ater, gli era stata assegnata, inoltre, dal Comune di Frascati dove l’esponente grillino era consigliere comunale.

Un’assegnazione poco trasparente, che sta destando più di un sospetto. Innanzitutto perché Dessì risulta senza reddito pur essendo amministratore di una piccola ditta di traslochi e istruttore di pugilato nelle palestre. Ma anche perché il contratto di affitto della casa popolare era intestato alla nonna e poi passato, dopo la morte della donna, al candidato cinquestelle, come se si trattasse di una proprietà privata. Il fatto che la casa sia stata assegnata dal Comune nel quale Dessì rivestiva un ruolo istituzionale rende tutto ancora più opaco e imbarazzante.

L’imbarazzo del Movimento 5 stelle

Soprattutto per il Movimento 5 stelle che ora si affretta ad annunciare un eventuale allontanamento del candidato: “Se dovesse essere vero quello che sta emergendo – ha dichiarato Di Maio – allora non avremo nessun problema sul fatto che queste persone non possono stare nel Movimento”.

Tutti i principali dirigenti del Movimento si sono immediatamente detti “molto preoccupati” e hanno chiesto che si indaghi a fondo sull’accaduto. Nessuno di loro ha mai detto di aver conosciuto Dessì. Ma non hanno calcolato la sua grande passione per i selfie…

 

Vedi anche

Altri articoli