Il Gip boccia l’archiviazione, Cappato: “Sarà occasione per processare legge fascista”

Focus

Per il giudice l’esponente dei radicali va processato per il reato ‘di aiuto al suicidio’

Il processo sarà “l’occasione per difendere il rispetto della libera e consapevole scelta di Fabo di interrompere una condizione di sofferenza insopportabile e sarà anche l’occasione per processare una legge approvata in epoca fascista che, nel nome di un concetto astratto e ideologico di vita, è disposta a sacrificare e calpestare le vite delle singole persone in carne ed ossa”. Usa parole forti Marco Cappato, l’esponente dei Radicali che ha accompagnato in Svizzera dj Fabo per la pratica del suicidio assistito.

Su di lui pesa la decisione del Gip di Milano, Luigi Gargiulo, che ha bocciato la richiesta di archiviazione della Procura. Per il giudice l’esponente dei radicali va processato per il reato ‘di aiuto al suicidio’. Un colpo di scena che non ha sorpreso Cappato. “Quando ho accettato la richiesta di Fabo, – spiega in una nota – sapevo di andare incontro al rischio di essere processato, così come lo sanno Mina Welby e Gustavo Fraticelli per le altre persone che abbiamo aiutato e continuiamo ad aiutare”.

Il 27 febbraio scorso era stato lo stesso esponente radicale a comunicare su Twitter il decesso di Dj Fabo. La vicenda, come già era accaduto in passato con casi simili, aveva scosso l’opinione pubblica e aveva acceso lo scontro parlamentare che già si stava misurando con il progetto di legge sul biotestamento.

Cappato avverte che “l’azione di disobbedienza civile che portiamo avanti dal sito soseutanasia.it prosegue” almeno fino “a quando il Parlamento non avrà avuto il coraggio di decidere sulla nostra proposta di legge di iniziativa popolare depositata ormai quattro anni fa”. Al momento però il Parlamento è impegnato – non senza difficoltà – a portare a termine l’iter della legge sul biotestamento, ferma in commissione in Senato dal 29 giugno scorso.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli