“Dalla Casellati una censura incredibile per la seconda carica dello Stato”. Parla Andrea Marcucci

Focus

Il presidente dei senatori dem: “Oggi abbiamo annunciato il deposito di un disegno di legge per chiedere una commissione di inchiesta parlamentare”

Senatore Marcucci come giudica i file audio sugli incontri di Mosca tra Savoini ed emissari Putin circa un ingente finanziamento della Russia alla Lega sovranista? 

Mi sembra un fatto enorme, che è finito sui giornali di tutto il mondo. Si ipotizza che un partito che per di più si definisce sovranista sviluppi rapporti e relazioni, che sembrano finalizzate anche a vere e proprie trattative commerciali, con una potenza straniera palesemente interessata ad acquisire un ruolo sempre più strategico in Europa. Ripeto un fatto gravissimo. Salvini questa volta non può cavarsela con una alzata di spalle.

Oggi in Senato la Presidente Casellati in aula vi ha impedito di parlare? 

Un comportamento incredibile, soprattutto perché viene dalla seconda carica dello Stato, che dovrebbe garantire sempre assoluta terzietà. Ha definito quello che tutti i giornali ipotizzano come uno scandalo internazionale, ‘pettegolezzi giornalistici’. La Casellati non può permettersi questo atteggiamento. Sempre oggi con il mio collega abbiamo annunciato il deposito di un disegno di legge per chiedere una commissione di inchiesta parlamentare sui rapporti tra la lega e la Russia. Se il capo della Lega, ministro dell’Interno e vicepresidente del Consiglio Matteo Salvini, come affermato in queste ore, dice di essere estraneo alla vicenda emersa dalle inchieste giornalistiche e di “non aver preso un rublo da Mosca” dovrebbe essere il primo a volere questa Commissione. Ci aspettiamo da tutte le forze politiche presenti in Parlamento, di maggioranza e di opposizione, una convinta adesione alla nostra proposta perché proteggere la democrazia italiana da intrusioni e tentativi di manipolazione da Stati o partiti stranieri e’ nostro dovere

La Procura di Milano ha anche aperto un’inchiesta, a riprova del fatto che questa volta Salvini è costretto a chiarire? 

Lo dicevo prima, gli audio usciti sul sito americano, sono di una gravità assoluta. Il ministro dell’Interno deve chiarire tutto: quali sono gli ambiti di relazione di Savoini? C’è stata una trattativa, come tutto lascerebbe supporre? E’ evidente a tutti che le ingerenze di una potenza straniera tramite i particolari rapporti con una forza politica di governo, sarebbero un rischio enorme per la sicurezza nazionale del Paese.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli