“C’è Sanremo, si salvi chi può”. Il liveblog umoristico della quarta serata

Focus

Tutti e 20 i cantanti rimasti in gara si esibiranno con i loro brani. Al termine, 4 di loro verranno eliminati

01:10: Giusy Ferreri, Ron, Al Bano e Gigi D’Alessio sono fuori. Solo la serata di domani potrà svelarci grandi misteri quali: chi vincerà il festival? A che ora si addormenteranno gli spettatori delle prime due file? Com’è possibile sia finita in finale Lodovica Comello? A presto!

24:58. Ultime indiscrezioni danno la Mannoia vincitrice del festival e Carlo Cracco nel bagno Scavolini vincitore del premio della critica

24:48 A Sanremo si apre il consueto spazio interculturale, con due studenti del progetto Erasmus

24:42 La carrellata sulle 20 canzoni dei big ci rivela che i brani di quest’anno si fanno dimenticare in brevissimo tempo: un po’ come i dolori del parto

24:32 Giusy Ferreri e Alessio Bernabei riescono ad arrivare in tempo sul palco dell’Ariston nonostante si stessero attardando al reparto accessori di Zara

24:19 Sondaggio: secondo voi Elodie ha sbagliato canzone, tinta per capelli o vestito?

24:07 Moroder in una riuscitissima imitazione di Rocky Roberts

24:03 Una vocalist telecomandata dal pollice di Moroder si esibisce nei più grandi successi del musicista italiano

24:00 Carlo Conti cita Brian Eno e David Bowie. Più tardi Clementino terrà una conferenza su Stockhausen 

23:55. Bianca Atzei scoppia in un pianto a dirotto durante la sua esibizione rendendosi conto che la sua canzone è stata scritta da Kekko dei Modà

23:48 Zarrillo ha imparato a cantare la parola “tu” come faceva Olmo/Fabio De Luigi

23:35. Finisce l’esibizione di Gabbani, durante la quale entra sul palco una scimmia: escamotage che serve al cantante per non farsi più riconoscere

23:22 Il vincitore delle nuove proposte è Lele. Per gli per altri il premio di consolazione che consiste in un invito a cena a casa di Giovanni Toti

23:18. Coraggiosa la scelta di Masini di cantare con delle voci in base che provano a farlo stonare

23:12. Paola Turci, Marco Masini: manca solo Zarrillo e poi si aprirà il solito varco spaziotemporale che proietterà tutti nell’anno 1988

22:57. Individuato un bug nell’hardware di Carlo Conti: è impossibilitato a pronunciare le parole con più di dieci lettere senza mangiarsi una vocale

22:48. Gigi D’Alessio molto carico, supportato dal suo fanclub dei parcheggiatori abusivi di Sanremo accorsi all’Ariston

22:45 Sul palco Lodovica Comello; e si infittisce il mistero su quale sia il suo vero mestiere

22:36. Fa il suo trionfale ingresso all’Ariston Antonella Clerici nel ruolo di Tina Cipollari

22:23 Fiorella Mannoia; dopo il verso “tenersela stretta che sia benedetta” pare gli autori abbiano tolto il verso “viva la foca che dio la benedoca” (Lorenza Pieri)

22:13. Sul palco la moglie di Eros Ramazzotti che ragguaglia il pubblico dell’Ariston sugli ultimi sviluppi della fisica quantistica

21:58 Ermal Meta fresco di una cena con lo chef Alessandro Borghese, sembra infatti un po’ appesantito. Riascoltandole stasera, dobbiamo ammettere di essere stati poco generosi con le canzoni del festival: non sono brutte, ma molto brutte

21:44 Al Bano. La sua canzone è talmente vecchia, ma talmente vecchia, che per la teoria del tempo circolare potrebbe essere quella più innovativa

21:37 È la volta di Samuel con il suo brano “Indovina da quale pezzo dei Daft Punk ho copiato la base”

21:28 Ron con il suo brano “L’ottava meraviglia”, che già dal titolo fuga ogni dubbio riguardo al fatto che sia una canzone autobiografica

21:18 Maria e Carlo salutano alcuni spettatori in platea, tra i quali Giorgio Moroder, Rita Pavone e l’uomo di Cro-Magnon

21:06. Sta finendo la gara dei “giovani”, al termine della quale verrà scelta la canzone vincitrice tra le nuove proposte e assegnato il premio della critica per la barba più curata

Sanremo atto quarto. Stasera verrà decretato il vincitore della gara delle nuove proposte e 4 big saranno eliminati. Tra gli ospiti attesi Giorgio Moroder e il ritorno di Virginia Raffaele. Tutto è pronto per cominciare: gli spettatori in platea e in galleria sono già stati omaggiati di cuscini da viaggio.

Vedi anche

Altri articoli