Cinema America, dopo l’aggressione fascista si allarga la solidarietà

Focus

Anche Jeremy Irons con la maglietta del Cinema. Zingaretti: “Pestaggio fascista a Roma, guerra di camorra a Napoli. C’è qualcuno al Viminale?”

Si allarga l’indignazione per quanto avvenuto l’altra notte a Trastevere, quartiere della movida romana, dove quattro ragazzi ventenni sono stati aggrediti da una decina di uomini più adulti perché colpevoli, secondo il branco, di indossare la maglietta del cinema America.

“Hai la maglietta del Cinema America, sei antifascista, levati subito sta maglietta, te ne devi andare via da qua”, è stato l’inizio di tutto, ha raccontato David Habib, una delle vittime del pestaggio ricoverato d’urgenza al Fatebenefratelli. A quel punto sono partiti pugni, insulti e testate.

Un pestaggio in piena regola che è costato ad Habib una tumefazione e un trauma con fattura scomposta alla piramide nasale, e a un altro degli aggrediti tre punti sul sopracciglio destro.

 

Un episodio condannato anche dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ma che in queste ore sta suscitando lo sdegno del mondo della politica, dello spettacolo e di semplici cittadini, molti dei quali stanno indossando la maglietta del cinema America in segno di solidarietà ai ragazzi aggrediti e per testimoniare quei valori antifascisti che stanno, drammaticamente, tornando a essere sotto attacco.

A indossare la maglietta del cinema oggi anche l’attore Jeremy Irons, a Roma per ricordare Bernardo Bertolucci. E la solidarietà è arrivata da tanti, dalla politica al mondo dello spettacolo. Tra questi l’attore Edoardo Leo, che ha indossato la maglietta bordeaux e ha condiviso la foto, scrivendo: la prossima volta prendetevela con me.

Siamo tutti I ragazzi del Cinema America che riempiono di cultura le serate di Roma. Siano al più presto individuati gli squadristi di questa notte”, è stato il commento a caldo del segretario del Pd, Nicola Zingaretti, che oggi, postando il link alla notizia di una guerriglia di camorra in atto a Napoli, ha scritto su twitter: “Pestaggio fascista a Roma, guerra di camorra a Napoli. C’è qualcuno al #Viminale? #sicurezza”

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli