Dalle periferie al centro, Roma sepolta dalla “monnezza” (FOTOGALLERY)

Focus

La denuncia della parlamentare Alessia Morani che sulla sua pagina Facebook pubblica una serie di foto dei quartieri invasi dalla spazzatura: “Non fa più notizia”

Roma e la monnezza. Che ci sia un’emergenza rifiuti è ormai chiaro a tutti i romani. Non c’è quartiere che non sia invaso dalla spazzatura, da contenitori per la differenziata sporchi, mezzi rotti e stracolmi di sacchetti. A volte ci si imbatte in un frigorifero o in un mobile vecchio abbandonati da qualcuno che piuttosto che andare all’isola ecologica ha preferito lasciarlo in strada.

Sebbene siano tantissimi i volontari che si adoperano per rendere più pulita la nostra città, pare che la battaglia contro il degrado sia infinita. Un giorno viene pulita una strada, il giorno dopo è di nuovo lurida, anche per colpa dei romani stessi e non solo di Ama.

Talmente sporca che ormai non fa più nemmeno notizia: l’emergenza “monnezza” che invade la città si è ormai ridotta a un debole lamento di qualche passante che guarda con tristezza il brutto panorama cittadino. E non solo in periferia.

Ma questo, appunto, non fa più notizia, è la denuncia della deputata Alessia Morani. “Roma scoppia di rifiuti ma sui media nazionali o sui siti informativi l’emergenza romana non viene considerato un fatto degno di notizia”, scrive in un post l’esponente Pd che su Facebook pubblica anche una serie di foto “scattate in questi giorni nei vari quartieri della Capitale”. Foto che mostrano la situazione di degrado di diversi quartieri romani con immagini di cassonetti stracolmi dai quali fuoriescono rifiuti di ogni genere.

“Oltre a rappresentare uno spettacolo indegno per una città come Roma e a costituire un serio rischio sanitario – prosegue Alessia Morani – l’esondazione di spazzatura favorisce la moltiplicazione dei topi (ne vengono calcolati 9 milioni) e attira i cinghiali, che provocano incidenti mortali. Queste foto sono la dimostrazione plastica che la gestione dei rifiuti a Cinquestelle è un totale fallimento. Una maleodorante Caporetto che mette a nudo la desolante inadeguatezza della Raggi. In perfetto stile 5 Stelle, la sindaca ha escogitato ogni sorta di trovata propagandistica (‘il complotto dei frigoriferi’, gli agguati notturni da dietro i cassonetti, l’annuncio di piani risolutivi, i tour in periferia, le multe per chi rovista nei cassonetti) ma mai una soluzione pratica. E i suoi assessori, a partire dalla Muraro, non sono stati da meno tra Cerroni ed inchieste giudiziarie. Se l’incapacità dei 5 Stelle non è un fatto nuovo, stupisce invece l’indifferenza dimostrata dai media, salvo rare eccezioni, al problema. Roma scoppia di rifiuti ma sui media nazionali o sui siti informativi l’emergenza romana non viene considerato un fatto degno di notizia. Secondo voi, la situazione che emerge da queste immagini non rappresenta un problema su cui gli italiani dovrebbero essere informati? I media mostrino a tutti in quali condizioni il M5S dopo un anno di governo della città sta lasciando i romani. Non abbiano paura delle intimidazioni di Grillo”.

Ecco la fotogallery pubblicata sulla pagina Facebook di Alessia Morani; le foto sono state scattate in diverse zone di Roma: piazza Ungheria ai Parioli, Prenestino, Torpignattara, zona Giulio Agricola, Pietralata, Via Monti di Primavalle, Via Valsavaranche, Casilina, Via Merulana, Via San Piero di Bastelica, Flaminio, via Fracassini,
Casalbertone.

________________________________________________________________________________
card_nuova

Vedi anche

Altri articoli