Il Def dimezza la cifra stanziata per i risparmiatori truffati

Focus

Nel Documento di Economia e Finanza la cifra erogata in tre anni sarà di 750 milioni, e non di un miliardo e mezzo. Solo 50 milioni in arrivo per dicembre

Continuano il caos, e le chiacchiere, sulla norma “salva risparmiatori”, quella su cui Salvini e Di Maio puntano per farne un mega spot in vista delle elezioni europee di maggio.

Questi i fatti: qualche giorno fa il governo ha annunciato lo stanziamento di 1,5 miliardi in tre anni per i rimborsi agli azionisti truffati dalle banche, con un meccanismo di rimborso diretto per chi abbia un reddito annuo inferiore ai 35mila euro.
Allo stato, però, il testo della norma ancora non c’è, mentre si scopre che nel Def, a pagina 128, la cifra che verrà erogata nel triennio fino al 2021 è la metà, ossia 750 milioni, con soli 50 milioni in arrivo entro dicembre.

Le restanti erogazioni, si legge ancora nel Def,  saranno di 300 milioni nel 2020 e 400 milioni nel 2021.
“Sono 6 mesi che ci stanno facendo una testa così dicendo che hanno stanziato 1,5 miliardi (nel triennio 2019-2020-2021) per i rimborsi agli azionisti delle banche fallite”, è stato il commento del dem Luigi Marattin, che aggiunge: “Però, chissà perché, non usano la stessa enfasi nel dirvi che nel Def 2019 scrivono che ne verrà erogata solo la metà (750 milioni sempre nel triennio, di cui solo 50 milioni nel 2019). Il resto andrà a sistemare i conti sfasciati di questo governo”.

Sullo sfondo, lo scontro tra il ministro Tria, che fino all’ultimo ha spinto per non inserire automatismi nei rimborsi, e i due vicepremier, che hanno messo tutta intera la faccia nelle promesse fatte alle 19 associzioni di risparmiatori.

Per adesso, riferisce La Stampa, solo due delle associazioni di risparmiatori hanno detto no all’accordo raggiunto con il premier Conte, con il particolare però che si tratta di quelle a più stretto contatto con Salvini e Di Maio.

In attesa di capire come il governo scioglierà l’ennesimo nodo, il dato certo resta la cifra messa nera sul buanco nel Def, che è la metà di quella annunciata solo qualche giorno fa.

 

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli