Devastata la sede Pd di Sampierdarena. Guerini: “Non ci fermeranno”

Focus

Il circolo di Sampierdarena al quale è iscritta il ministro Pinotti devastato dai vandali. Porte e finestre prese a picconate, scritte misteriose sui muri e alcuni faldoni dati alle fiamme.

Ieri sera il circolo di Sampierdarena, al quale è iscritta il ministro Pinotti, è stato devastato da vandali. Nel circolo, al primo piano di un condominio, sono stati bruciati alcuni faldoni, hanno tentato di smurare la cassaforte sono state distrutte a picconate la porta, le vetrate interne, mobili e scrivanie. Sull’episodio indaga la Digos della Questura e carabinieri del Nucleo Radiomobile e di Sampierdarena.

Il segretario provinciale del Pd di Genova Alessandro Terrile su Facebook esprime tutta la sua solidarietà: “Stasera hanno devastato il Circolo PD Sampierdarena. Hanno preso a picconate porte, finestre e la cassaforte, e dato fuoco a qualche faldone di archivio. La violenza, da chiunque provenga, non fermerà l’impegno delle democratiche e dei democratici di Sampierdarena. A loro e al segretario Andrea Etzi la solidarietà di tutto il PD Genovese. Le forze dell’ordine stanno indagando e non escludono alcuna pista. In attesa di capire le motivazioni del gesto criminale la nostra risposta sarà quella di rimettere tutto a posto e riprendere il nostro lavoro”.

Anche il vicesegretario del Pd Lorenzo Guerini e il responsabile nazionale Giustizia David Ermini hanno voluto manifestare su Twitter la loro vicinanza agli iscritti del circolo.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli