Ecco le conseguenze del decreto Salvini

Focus

La barbarie di Salvini e Di Maio oggi punisce i migranti, li relega ai margini, li ghettizza, li rende appunto invisibili. Non lasciamo che lo diventino

Quando nonostante il nostro ostruzionismo il decreto Salvini è stato convertito in legge alla Camera, abbiamo scelto di fare un gesto irrituale e simbolico, indossando una maschera bianca.

Volevamo denunciare uno degli aspetti più spregevoli e disumani di quelle norme, ovvero il meccanismo di esclusione dai circuiti di integrazione di decine di migliaia di persone che sarebbero divenute invisibili.

Purtroppo avevamo ragione, e le pagine dei giornali oggi raccontano i primi casi drammatici prodotti dal decreto. Persone fragili, donne e bambini, lasciate letteralmente per strada.

Non criminali, ma persone che non facevano male a nessuno e che erano dentro processi di integrazione monitorati e seguiti con attenzione. Processi che generano – quelli sì – sicurezza vera e duratura.

Invece la barbarie di Salvini e Di Maio oggi li punisce, li relega ai margini, li ghettizza, li rende appunto invisibili. Non lasciamo che lo diventino. Continuiamo a combattere contro questa barbarie.

A cercare soluzioni, a raccontare le storie di queste città invisibili, a non abbandonare chi si trova in difficoltà, a non considerare la povertà una colpa.

(Post Facebook di Matteo Orfini)

Vedi anche

Altri articoli