Esplosione nella metro di Londra, molti feriti. La polizia: “È terrorismo”

Focus

Un ordigno rudimentale nella metropolitana

Sono almeno 18 le persone rimaste ferite, nessuna in pericolo di vita, nell’esplosione di questa mattina nella metropolitana di Londra. Lo comunica il servizio ambulanze della capitale britannica.

Secondo la polizia britannica l’ordigno esploso nella stazione della metropolitana di Parsons Green sarebbe “un atto di terrorismo”. Sempre stando a Scotland Yard il congegno, che ha provocato “una palla di fuoco”, sarebbe esploso solo parzialmente.
L’analisi iniziale della bomba da parte degli esperti di esplosivi li ha portati a concludere che fosse “funzionante”, vale a dire che nelle intenzioni di chi lo ha piazzato doveva esplodere “completamente”.

Il vice commissario Mark Rowley, responsabile per l’antiterrorismo, in una breve conferenza stampa davanti a Scotland Yard ha reso noto che l’esplosione è stata causata da “un ordigno artigianale” e molti dei 18 feriti sono stati “ustionati da una fiammata”.

Il servizio della metropolitana è stato sospeso tra Earls Court e Wimbledon.

londra-parsons-green-01 (1)

Le prime testimonianze: “Un rumore, come una folata, poi ho visto le porte del vagone accanto al mio avvolte dalle fiamme”. È quanto ha detto un testimone oculare alla Reuters. Secondo un altro testimone, molti passeggeri si sarebbero feriti, calpestandosi, mentre tentavano la fuga correndo per le scale della metro.
 

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli