Europee, Pd e +Europa con due liste distinte

Focus

Zingaretti: “Condurremo la stessa battaglia per rifondare l’Ue”. Della Vedova: “Noi con l’Alde per rivolgerci a chi non si identifica con l’eurosocialismo”

Pd e +Europa si presenteranno alle europee con due liste distinte. È quanto hanno annunciato Nicola Zingaretti e Benedetto della Vedova al termine dell’incontro che si è tenuto nel pomeriggio.

Il segretario del Pd ha definito l’incontro “utile” e caratterizzato da “uno spirito di massima disponibilità e condivisione del manifesto ‘Siamo europei’”.
“Condividiamo la necessità – ha aggiunto Zingaretti – di una rifondazione dell’Ue contro chi la vuole distruggere. Ci presenteremo in modo distinto, ma condurremo la stessa battaglia con due liste aperte alla società civile“.

È questa la linea, ha sottolineato Zingaretti, che proporrà domenica prossima all’Assemblea nazionale convocata a Roma, che tre le altre cose lo insedierà ufficialmente nel  ruolo di segretario del partito.

Per Della Vedova quello con Zingaretti è stato “un incontro franco e leale, in cui abbiamo convenuto che ci riconosciamo in una visione comune di difesa dell’Unione Europea e di necessità di un rinnovamento di essa, che ci porta a condividere il manifesto ‘Siamo europei’ di Carlo Calenda. Abbiamo convenuto che in vista delle elezioni europee sia meglio che le nostre esperienze politiche si presentino in modo distinto”.

Una decisione motivata da Della Vedova sostanzialmente con la decisione di +Europa di aderire a Bruxelles al gruppo dei liberal democratici (l’Alde di Verhofstadt) con l’obiettivo “di raccogliere gli elettori con un profilo distinto da quello di quanti si identificano negli eurosocialisti”.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli