Figli a scuola, arrivano gli emendamenti per cambiare la norma

Focus

Verrà usato il decreto fisco per risolvere la questione velocemente

La questione della norma che obbliga i genitori a prendere i figli all’uscita della scuola media potrebbe essere vicina a una soluzione. Infatti in giornata sono stati presentati da vari gruppi politici del Senato diversi emendamenti al decreto fisco per modificarla.

“Abbiamo spinto noi – ha spiegato la ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli – perché fosse presentato l’emendamento, utilizzando il decreto legge per risolvere la questione velocemente”.

E così è stato. Già due ore prima del termine per la presentazione degli emendamenti, infatti, ne erano arrivati già tanti relativi a quella specifica norma come ha spiegato il relatore al decreto fisco, collegato alla manovra, il dem Silvio Lai. Interpellato sul tema il viceministro dell’Economia Enrico Morando, che seguirà per conto del governo sia il decreto sia la legge di Bilancio, ha spiegato che si tratta di una questione che “non è ancora stata affrontata. Quando ci saranno gli emendamenti vedremo”.

Tra gli emendamenti anche due presentati a nome del gruppo Pd “per garantire l’autonomia di scelta dei genitori nell’andare a riprendere i figli dalle scuole medie”, hanno dichiarato i senatori Pd Andrea Marcucci e Francesca Puglisi.

Nell’emendamento a prima firma Andrea Marcucci, presentato in commissione Bilancio al Senato, si legge: “I genitori esercenti la responsabilità genitoriale, i tutori e i soggetti affidatari dei minori di 14 anni, in considerazione dell’età di questi ultimi, del loro grado di autonomia e dello specifico contesto, nell’ambito di un processo di loro autoresponsabilizzazione, possono autorizzare le istituzioni del sistema nazionale di istruzione a consentire l’uscita autonoma dei minori di 14 anni dai locali scolastici al termine dell’orario delle lezioni”. L’autorizzazione “esonera il personale scolastico dalla responsabilità connessa all’adempimento dell’obbligo di vigilanza”, si legge nel testo.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli