Dove eravamo rimasti? Il riepilogo delle serie che stanno per ricominciare

Focus

House of Cards, Orange is the New Black, Il Trono di Spade: ecco come sono finite le passate stagioni

Tensione, lacrime, risate: dalle drama alle sit com, ce n’è per tutti i gusti. Ad aprire le danze sarà la quinta, attesissima stagione di House of Cards, che andrà quasi in contemporanea negli Stati Uniti (su Netflix) e in Italia (su Sky Atlantic dal 31 maggio), ma con l’arrivo dell’estate ricominceranno anche altre serie tv da non perdere. Il 9 giugno sarà la volta della quinta stagione di Orange is the New Black, in onda su Netflix, e dal 16 luglio la settima de Il Trono di Spade, in Italia in onda su Sky Atlantic.

Ma a che punto eravamo rimasti? È passato un anno (per il Trono di Spade di più) dall’ultima messa in onda e molti di noi non ricordano più come si era chiusa la stagione. Ecco qui un breve riassunto delle principali serie tv che stanno per ricominciare.

House of Cards
Per Frank Underwood sembra mettersi male: il capogruppo del suo partito lo accusa di interferire con i servizi segreti ed è già pronto un articolo per l’Herald. Frank fa di tutto per evitarlo, ma alla fine l’articolo viene pubblicato. Ormai convinto di perdere le elezioni, Underwood sembra ormai essersi arreso. Ma Claire ha un’idea: spostare l’interesse dell’opinione pubblica sulla sicurezza e la lotta allo Stato Islamico, puntando sulla paura degli statunitensi per il terrorismo. Quello sarà il loro punto forte in vista delle elezioni: la guerra al terrorismo senza scendere a compromessi. Nemmeno quando lo Stato islamico uccide il cittadino Usa James Miller, sequestrato dall’Ico: Frank e Claire assistono allo sgozzamento in diretta dell’uomo seduti nella Situation Room.

Orange is the New Black
La scorsa stagione si è conclusa con la morte di Poussey (nella penultima puntata), uccisa involontariamente da un agente di polizia durante un momento di caos all’interno della prigione. La morte della ragazza arriva nel momento migliore della sua vita, quando, dopo tante delusioni, ha finalmente trovato Soso e con lei l’amore. Alla notizia della morte di Poussey, le detenute organizzano una rivolta all’interno del Litchfield, stufe dell’estremo degrado raggiunto nel carcere. L’ultima puntata finisce con Daya che in un momento di tensione riesce a prendere una pistola e a puntarla contro l’agente carcerario Humphrey.

Il trono di spade
Difficile riassumere gli ultimi 68 minuti della serie, ma ci proviamo. Cersei Lannister ha orchestrato la distruzione del Grande Tempio con l’esplosione di casse contenenti l’Altofuoco. Nell’esplosione perdono la vita Kevan Lannister, l’Alto Passero, Mace Tyrell e i suoi figli Margaery e Loras. Tommen, che assiste alla devastazione, si toglie la vita gettandosi dalla finestra. Nel frattempo Jon Snow diventa il nuovo Re del Nord e gli alfieri degli Stark, i Bruti e i Cavalieri della Valle gli giurano piena fedeltà. Daenerys e il suo seguito salpano verso il Continente Occidentale col suo esercito di Immacolati e Dothraki. Nel frattempo, ad Approdo del Re, Cersei ha raggiunto il suo obiettivo: diventare regina dei Sette Regni. Ad assistere alla sua incoronazione è Jaime Lannister costretto a vedere il Tempio in fumo.

 

 


card_nuova

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli