Formigoni si è costituito al carcere di Bollate

Focus

Roberto Formigoni è stato condannato a 5 anni e 10 mesi in via definitiva per corruzione.

L’ex presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni si è costituito spontaneamente nel carcere di Milano-Bollate, dopo la conferma della condanna a 5 anni e 10 mesi per corruzione decisa ieri dalla Corte di Cassazione nell’ambito del caso Maugeri. Questa mattina la Procura generale di Milano aveva firmato l’ordine di esecuzione della pena per l’ex governatore, che tuttavia ha preferito recarsi spontaneamente al penitenziario senza aspettare che i carabinieri eseguissero il provvedimento.

Il verdetto è arrivato ieri dopo poco più di tre ore di camera di consiglio e la dura requisitoria del procuratore generale della Cassazione Luigi Birritteri, che ha sottolineato l’ “imponente baratto corruttivo” che ha visto Formigoni tra i protagonisti.

Per il ‘Celeste’ il pg aveva chiesto la “massima pena” e cioè la conferma della condanna a 7 anni e 6 mesi, oltre all’interdizione perpetua dai pubblici uffici. La Cassazione ha confermato la condanna, ma con uno sconto, dovuto agli effetti della prescrizione.

La Suprema Corte ha anche respinto i ricorsi dei coindagati di Formigoni: confermata così la condanna a 7 anni e 7 mesi per Costantino Passerino, ex manager della Maugeri e quella a 3 anni e 4 mesi per l’imprenditore Carlo Farina. Inammissibile, infine, il ricorso di Carla Vites, che era già stata assolta ed aveva impugnato la sentenza per avere un proscioglimento più ampio.

La difesa di Roberto Formigoni ha depositato una istanza per chiedere la detenzione domiciliare per l’ex governatore lombardo. Perché, sostengono gli avvocati, Formigoni ne avrebbe diritto in quanto ultra 70enne e anche perché la legge anti-corruzione non si applicherebbe a questa sentenza in quanto legge posteriore ai fatti oggetto del processo.

Il sostituto pg Lamanna, per adesso, ha inviato l’istanza dei difensori di Formigoni alla Corte d’Appello, che dovrà decidere, allegando però il suo parere negativo.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli