Com’è possibile? Salvini spieghi in Parlamento

Focus

Una foto shock ritrae l’americano arrestato in caserma bendato e ammanettato. Interrogazioni Pd sulla vicenda

Nella vicenda già piena di inquietanti interrogativi dell’omicidio del carabiniere Mario Cerciello Rega spunta una incredibile foto scattata nella caserma di via in Selci. È Christian Gabriel Natale Hjort, il californiano di 18 anni accusato di complicità nel delitto, bendato. Una cosa indegna. Contraria alle norme. Scrive giustamente Il Post: “Il trattamento riservato a Natale-Hjorth viola palesemente le norme sui diritti umani in vigore in Italia: su tutte l’articolo 3 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo, secondo cui ‘nessuno può essere sottoposto a tortura né a pene o trattamenti inumani o degradanti’.

Quando viene mostrata al comandante generale Giovanni Nistri, scrive il Corriere della Sera, la reazione è immediata: “Si tratta di un episodio inaccettabile e come tale deve essere trattato”. Dispone l’immediata inchiesta interna per denunciare i responsabili alla magistratura e sottoporli a procedimento disciplinare. Due ore dopo il nome del militare viene consegnato ai pubblici ministeri. Adesso rischia l’accusa di violenza privata e maltrattamenti, ma anche la sospensione dal servizio.

Ma nella vicenda molte altre  cose non sono chiare. Chi ha sparso la notizia falsa, che i responsabili del misfatto fossero nordafricani? Chi, via via, ha seminato altre notizie rivelatasi non vere, sulla base delle quali si è montata per ore un’incredibile campagna della Lega e Fratelli d’Italia?

Emerge dunque  una responsabilità politica dietro una terribile vicenda di sangue: il ministro Salvini dovrà chiarire tutti i punti oscuri. Il Pd, con Alessia Morani, presenterà domani un’interrogazione a Montecitorio. Salvini scapperà anche stavolta?

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli