Tutto quello che c’è da sapere sulle elezioni in Friuli Venezia Giulia

Focus

Domenica i cittadini friulani saranno chiamati a rinnovare il consiglio regionale e scegliere il presidente. In contemporanea si voterà in 19 comuni

Oggi si vota in Friuli Venezia Giulia per le elezioni regionali e per rinnovare le amministrazioni di diciannove comuni, tra cui un capoluogo di provincia (Udine).

Quando si vota

I cittadini friulani potranno votare nella sola giornata di oggi domenica 29 aprile fino alle 23. Lo spoglio verrà effettuato la mattina di lunedì 30 aprile.

Come si vota

Quello del Friuli Venezia Giulia è un sistema elettorale che prevede l’elezione diretta del presidente della Regione e un meccanismo proporzionale con premio di maggioranza per l’elezione dei 49 consiglieri. La regione è divisa in cinque circoscrizioni: Trieste, Udine, Pordenone, Gorizia e Tolmezzo. Ai cittadini verrà consegnata un’unica scheda (tranne ai cittadini delle città che rinnoveranno il consiglio comunale) di colore azzurro.

Ciascun elettore può esprimere un voto a favore di una lista e un voto a favore di un candidato alla carica di Presidente della Regione, anche non collegato alla lista votata (in pratica c’è la possibilità di voto disgiunto). Nel caso in cui l’elettore esprima un voto solo a favore di una lista, il voto si intende espresso anche a favore del candidato alla carica di Presidente della Regione con la stessa collegato. Nel caso in cui l’elettore esprima un voto solo a favore di un candidato alla carica di Presidente della Regione, il voto si intende attribuito solo al candidato Presidente. Ciascun elettore può esprimere un voto di preferenza per un candidato alla carica di consigliere regionale compreso nella lista votata.

La soglia di sbarramento da superare è del 4% del totale regionale, mentre è necessario l’1,5% se la lista in questione fa parte di una coalizione che ha preso almeno il 15%, oppure il 20% in una singola circoscrizione. Se il candidato presidente ha ottenuto più del 45% dei voti, alla sua coalizione vengono garantiti il 60%. Un premio di maggioranza che scende al 55% dei seggi se il vincitore non ha raggiunto il 45% delle preferenze.

I candidati

Sono quattro i candidati che si sfideranno per succedere a Debora Serracchiani. Il centrosinistra candida Sergio Bolzonello, vicepresidente e assessore alle Attività Produttive, turismo e cooperazione nella giunta uscente. Il centrodestra candida Massimiliano Fedriga, leghista e fedelissimo di Matteo Salvini. Il candidato del M5s è Alessandro Fraleoni Morgera, un passato in Alleanza Nazionale, prima della svolta grillina nel 2012. Sergio Cecotti è il candidato della lista Patto per l’Autonomia.

Le amministrative

Contemporaneamente alle elezioni regionali si voterà in 19 comuni per il rinnovo dell’amministrazione. Tra questi ci sono due comuni superiori, tra cui Udine, e due comuni che per la prima volta sceglieranno la loro amministrazione. Sono i comuni di Fiumicello Villa Vicentina (UD) e Treppo Ligosullo (UD), entrambi nati nel 2018 dalla fusione di due comuni più piccoli.

Le comunali di Udine

Si vota anche a Udine. Dopo dieci anni di governo di Furio Honsell il centrosinistra proverà a conquistare nuovamente la città. Saranno sette i candidati che si contenderanno l’elezione. Il centrosinistra unito schiera Vincenzo Martines ex vice-sindaco. Il centrodestra schiera l’attuale numero uno della Provincia Pietro Fontanini. Maria Rosaria Capozzi è il candidato del M5s. Completano il quadro il giornalista Andrea Valcic per il Patto per l’Autonomia, l’ex vice sindaco Enrico Bertossi con Prima Udine e Friuli Futuro, Stefano Salmè sostenuto dalle liste civiche Io Amo Udine e Lista Salmè Sindaco-Udine agli Udinesi e infine Luca Minestrelli per CasaPound.

Anche se non sono stati realizzati sondaggi per l’elezione dovrebbe esserci bisogno del ballottaggio. Guardando i risultati del 4 marzo, favoriti per accedere al secondo turno sono i candidati di centrosinistra e centrodestra, mentre appare difficile che la candidata del M5s possa avere chance di vittoria.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli