Gentiloni: “La crisi sta passando, non ci saranno nuove tasse”

Governo

Il premier all’assemblea dell’Anci: “Cifre incoraggianti che dobbiamo tradurre in lavoro e benessere”

“Siamo su una strada che ci auguriamo sia quella giusta e stabile per venire fuori da questa crisi terribile”. La crescita prosegue e il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni dall’assemblea dell’Anci parla di una fase molto difficile ormai alla conclusione. “Abbiamo cifre incoraggianti – ha assicurato il premier – che dobbiamo tradurre in cambiamenti non solo sulla fiducia ma anche dal punto di vista del lavoro e del benessere”.

“I risultati ottenuti dalla nostra comunità non possono essere dispersi. Non è il tempo di perdere quanto abbiamo costruito in questi anni. Non è il tempo della irresponsabilità – ha detto ancora Gentiloni che di fronte ai sindaci italiani prende l’impegno di “mettere al primo posto l’Italia” al di là di ogni comprensibile tensione politica. Per quanto riguarda il governo si farà ogni sforzo per giungere ad una conclusione ordinata della legislatura”.

Buone notizie anche per quanto riguarda la legge di bilancio che, il capo del governo, eviterà “l’aumento dell’Iva, non introdurrà nuove tassazioni” che avrebbero “effetto depressivo. Con la legge di bilancio dobbiamo incoraggiare la ripresa, anzitutto non fare danni nell’azione del governo, obiettivi limitati ma dobbiamo utilizzare gli spazi di ripresa per evitare che la legge di bilancio abbia effetto depressivo”.

Vedi anche

Altri articoli