Giachetti punta sulle donne. Sabella sarà capo di gabinetto

Focus

Su Facebook a due settimane dal voto l’annuncio degli assessori: “Tutti nomi autorevoli
non staff anonimi”

La promessa l’ha mantenuta. Due settimane prima del voto ha fatto i nomi dei suoi assessori su Facebook, rivolgendosi ai romani. La squadra l’ha messa insieme da solo «senza vincoli e senza condizionamenti di nessun tipo», ha spiegato, tenendo fede ad un altro impegno, annunciato la notte della vittoria alle primarie romane quando, dallo stanzone dell’ex Dogana a San Lorenzo che sarebbe diventato il quartier generale della battaglia per riprendere il Campidoglio, disse al Pd che la stagione dei caminetti, dei capicorrente e dei bilancini per distribuire incarichi era finita, si trattasse di liste o di una giunta futura. Ha voluto una squadra forte, competente, di prestigio per far tornare Roma al rango di capitale ammirata e non derisa o compianta sulle pagine dei giornali stranieri. «Serve un grande impegno collettivo per far ripartire la città. Gli uomini soli al comando o i candidati teleguidati non bastano più», ha scritto polemico con la destra e con i grillini nel post messo in rete prima di scoprire le carte.

Continua a leggere

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli