I giallo-verdi vogliono far pagare gli italiani il prezzo delle loro promesse?

Focus

Secondo la ricostruzione di Repubblica, i tecnici della Lega stanno lavorando ad un provvedimento per far sì che gli italiani si facciano carico dei titoli del Tesoro. E Conte vede le partecipate

“Non arretriamo e se ci fosse bisogno, gli italiani, che sono generosi, sapranno darci una mano”. Parole e musica di Matteo Salvini. Tradotto: siamo già alla carta della disperazione, l’oro della patria. E la manovra deve ancora essere varata, dato che siamo solo alla nota di aggiornamento al Def. Secondo quanto rivela un retroscena di Repubblica, a firma Annalisa Cuzzocrea e Carmelo Lopapa, “gli italiani dovranno giusto farsi carico, al posto degli investitori stranieri, sempre più scettici e spaventati, dei titoli del Tesoro”. Sarebbe questa la carta segreta che i tecnici della Lega stanno mettendo a punto per far pagare agli italiani le loro promesse irrealizzabili.

La mossa avrebbe già un nome: Cir, acronimo di Conti individuali di risparmio. In cambio ci sarebbero detrazioni fiscali e un mare di promesse. Non può essere un caso che sia Salvini che una ministra di peso come Barbara Lezzi, in tv da Floris, pongano l’accento sul fatto che “la forza dell’Italia è un risparmio privato che non ha eguali nel mondo”.

Non solo il risparmio privato, evidentemente. L’azione ai fianchi dei detentori di risorse è coordinata con il premier Giuseppe Conte che nel pomeriggio incontra a Palazzo Chigi gli amministratori delegati delle principali partecipate dello Stato, proprio insieme a Salvini, Di Maio, Toninelli, Lezzi e Giorgetti. Agli Ad di Leonardo, Snam, Eni, Saipem, Ansaldo, Enel, Poste, Ferrovie, Italgas e Fincantieri, verrà presentato il piano di investimenti per i prossimi anni, ma, soprattutto, verrà chiesto conto di quali possano essere gli investimenti aggiuntivi di cui si potranno fare carico le aziende, specie in caso di riforma delle Legge Fornero.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli