Grazie Conte, in arrivo più tasse per tutti

Focus

Per gli imprenditori nel 2019 6.143 miliardi di tasse in più, mentre per i cittadini si prospetta un aumento delle tasse da parte degli enti locali

Quello giallo-verde è il governo delle tasse. Un’affermazione che si può liberamente fare dopo aver consultato la manovra, al netto di modifiche parlamentari. Sì perché dietro promesse altisonanti, che non saranno realizzate se non in parte, la realtà è un aumento di pressione fiscale per famiglie ed imprese.

Da quattro anni a questa parte con i governi Renzi e Gentiloni le tasse sono inesorabilmente scese, ma il 2019 porterà un cambiamento, in peggio. Direttamente dalla manovra saranno colpiti gli imprenditori, che pagheranno 6.143 miliardi di tasse in più nel 2019.

Nel dossier Istat, pubblicato il 12 novembre si legge: “Complessivamente, nel 2019, circa il 37% delle imprese e dei gruppi fiscali risulta svantaggiato dalle nuove norme, mentre solo il 7% ne è avvantaggiato. L’aggravio medio di imposta è pari al ,1%: l’introduzione della mini-IRES (-1,7%) non compensa gli effetti dell’abrogazione dell’ACE (+2,3%) e della mancata proroga del maxi-ammortamento (+1,5%)”.

Un aumento che porterà molte conseguenze sulle imprese italiane e che rischia di aprire una nuova crisi come scrive anche il centro studi di Confindustria: “Ciò penalizza la competitività e rischia di frenare la crescita, già in evidente rallentamento, rendendo ancor più complesso raggiungere l’ambizioso obiettivo di espansione del PIL nel 2019 indicato dal Governo”.

Ma non sono solo gli imprenditori ad essere sotto attacco, infatti la lunga mano del governo giallo-verde preleverà abbondantemente dalle tasche degli italiani. Lo farà attraverso gli enti locali. Nella manovra infatti Lega e Movimento 5 Stelle non hanno voluto prorogare il blocco delle addizionali Irpef comunali e regionali avviato nel 2016 da Matteo Renzi.

I sindaci, dunque, avranno carta bianca per ritoccare queste aliquote. Considerando che l’82% dei comuni italiani non applicano l’aliquota massima questo 2019 potrebbe essere un anno di veri e propri salassi. Il trucco è semplice: aumentare le tasse facendo ricadere la colpa sulle amministrazioni locali, che è noto non navigano nell’oro.

Calcolare il peso sulle tasche degli italiani non è semplice, anche perché non si può prevedere quanti enti locali provvederanno a un aumento delle aliquote. Però da un calcolo fatto da alcuni organi di settore si parla di un aumento medio di circa 130 euro a famiglia.

Leggendo questi dati si capisce che un cambiamento di rotta effettivamente c’è stato, un cambiamento che peserà sulle tasche degli italiani, ma questo in campagna elettorale naturalmente non era stato detto agli italiani. Il tutto sempre al netto delle nefaste conseguenze che si potrebbero avere nel caso il governo andasse avanti con questa manovra. Le ottimistiche previsioni sulla crescita se non raggiunte, come avvisano la totalità delle istituzioni finanziarie e statistiche, causerebbero nuovi prelevi dalle  tasche degli italiani.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli