E’ morto Stephen Hawking, icona pop dell’astrofisica

Focus

Il celebre astrofisico si è spento all’età di 76 anni nella sua casa di Cambridge. A darne l’annuncio i tre figli Lucy, Robert e Tim

Si è spento a nella sua casa a Cambridge all’età di 76 anni l’astrofisico Stephen Hawking. Colpito da Sla all’età di 21 anni lo scienziato è divenuto un’icona mondiale. Tantissimi i suoi contributi scientifici come la radiazione di Hawking, la teoria cosmologica sull’inizio senza confini dell’universo (denominata stato di Hartle-Hawking) e la termodinamica dei buchi neri.

L’annuncio dei figli della scomparsa dell’astrofisico

L’annuncio della morte è stata resa nota dai tre figli (Lucy, Robert e Tim) attraverso un comunicato stampa: “Siamo profondamente rattristati per la morte oggi del nostro padre adorato. E’ stato un grandissimo scienziato e un uomo straordinario. I suoi lavori vivranno ancora per molti anni dopo la sua scomparsa. Il suo coraggio e la sua perseveranza, insieme al suo essere brillante e al suo umorismo, hanno ispirato persone in tutto il mondo”.

Il personaggio

La sua vita, che secondo i medici doveva terminare tantissimi anni fa – gli diedero 2 anni di vita quando ne aveva 21 – è un esempio di forza e perseveranza. Anche Hollywood si è interessato all’astrofisico, ultimo in ordine di tempo il film La teoria del tutto, adattamento del libro scritto dall’ex moglie Jane Wild Hawking.

Molte le serie tv che hanno come protagonista Hawking o le sue teorie: da Big bang teory ai Simpson.

Molto conosciuto anche per le sue battute e per le profonde considerazioni, amava spesso scherzare sulla vita: “La vita sarebbe tragica se non fosse divertente”, ma odiava chi fingeva di sapere tutto: “Il più grande nemico della conoscenza non è l’ignoranza, è l’illusione della conoscenza”.

La vita

Nato a Oxford l’8 gennaio 1942 dallo scienziato Frank Hawking  e da Isobel Eileen Walker. Studiò prima a Oxford e poi a Cambridge, dove poi è stato titolare della cattedra lucasiana di matematica all’Università di Cambridge per trent’anni, dal 1979 al 2009. Vincolato all’immobilità dagli anni ottanta a causa di una malattia del motoneurone, diagnosticatagli già nel 1963 (con probabilità una forma a lenta progressione di sclerosi laterale amiotrofica) Hawking era costretto a comunicare con un sintetizzatore vocale. Ciononostante, la sua immagine pubblica, mediata da numerose apparizioni in documentari e trasmissioni televisive, è divenuta una delle icone popolari della scienza moderna

 

Vedi anche

Altri articoli