Il grande sindaco Pirozzi: “Niente selfie o m’incazzo”

Focus

Il sindaco di Amatrice si scaglia contro chi si diverte sul dolore

Che Sergio Pirozzi fosse un grande sindaco e un uomo eccezionale lo sa tutta l’Italia. Non passa giorno senza una sua esternazione, o un suo atto, che non sia positivo. Ultimo esempio, oggi.

Stufo degli sciocchi che fanno “turismo del dolore” , approfittando cioè delle sciagure (e quella di Amatrice, manco a dirlo, è una delle più dure), Pirozzi è sbottato dai microfoni del Tg3, in collegamento dal comune reatino: “Non venite ad Amatrice per farvi i selfie sulle macerie, sennò mi incazzo”. Poi ha aggiunto: “Stamattina ho sorpreso e cacciato via in malo modo delle persone che si stavano fotografando accanto alle macerie”.

Finalmente.

Finalmente c’è una persona seria che mette in guardia i tanti cretini che si fanno fotografare sui luoghi del dolore. Purtroppo è illusorio sperare che smettano. Comunque, un altro punto in più a Sergio Pirozzi.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli