Il Settebello riemerge ed è bronzo

Focus

Dopo la sconfitta in semifinale contro la Serbia gli azzurri con una grande partita battono il Montenegro e conquistano l’ultimo gradino del podio

C’eravamo lasciati 2 giorni fa con una brutta sconfitta in semifinale contro la Serbia, causata da un pessimo avvio in cui i serbi sono andati in vantaggio di 6 reti. Abbiamo ritrovato oggi un Settebello concentrato fin dal primo minuto, con i ragazzi di Campagna a lottare su ogni pallone.

Una partita equilibrata che l’Italia però ha guidato sin dall’inizio. Non era semplice resettare tutto e scendere in acqua con lo spirito giusto, ma gli azzurri ci sono riusciti consci della loro forza e consapevoli che quella battuta d’arresto era stata solo un caso.

Protagonisti assoluti della vittoria Christian Presciutti e Valentino Gallo che con i loro 7 gol hanno consentito al Settebello di scappar via contro i forti montenegrini. Non è stata una gara semplice, con l’Italia che avanti di 3 gol a tre minuti dalla fine si fa rimontare 2 gol e rischia di farsi raggiungere.

Ma a 35 secondi dalla fine, dopo una bella parata di Tempesti è Matteo Aicardi a chiuderla segnando un gol da distanza siderale e fissando il punteggio sul 12-10. Dunque è bronzo, dopo l’argento di Londra il Settebello si conferma sul podio, nonostante scenda di un gradino.

Per l’Italia è la ventiseiesima medaglia: 8 ori, 11 argenti e 7 bronzi.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli