Perché “Italia Sicura” serve alla tutela del territorio

Focus

Chiudono la struttura Italiasicura, rinunciano alle risorse già pronte, smantellano i progetti per tutelare il territorio: ecco il paese in gialloverde

Come sempre, si può scegliere. O di qua o di là. O l’abusivismo edilizio o la salvaguardia del territorio. E il governo di Lega e 5 Stelle ha scelto: abusivismo. Nella loro folle corsa verso il disastro, Conte, Di Maio, Salvini e ministri hanno ben pensato di smantellare Italiasicura, la struttura alle dirette dipendenze di Palazzo Chigi, creata dal governo Renzi per fronteggiare e sanare i danni del dissesto idrogeologico, e di rinunciare a soldi già pronti per rispondere alle esigenze dei tanti territori colpiti dal maltempo.

 

Rinunciano al prestito per consumare il tesoretto

Il ministro all’Ambiente Costa ha serenamente dichiarato che dal barile del suo dicastero ha raschiato un miliardo di euro. In realtà sono 900 milioni che potranno essere spesi in 3 anni: come dire “proviamo a tappare la falla del Titanic con il vinavil”.
Con Italiasicura erano pronti da spendere 1 miliardo e 150 milioni da utilizzare ora, tutti in una volta, grazie a un prestito della Bei, la Banca europea degli investimenti, un istituto con un rating da tripla A, in grado quindi di contrattare i migliori tassi di interesse sul mercato.
E infatti allo Stato italiano il mutuo sarebbe costato lo 0,75%. Ma per grillini e leghisti no, non va bene. Rinunciano al prestito, e mettono mano a quei 900 milioni che i precedenti governi Renzi e Gentiloni aveva piano piano accumulato proprio a garanzia del prestito Bei: un tesoretto che il ‘governo del cambiamento’ dilapida in un lampo.

 

Addio a 514 progetti di tutela del territorio

Secondo il dossier di Italiasicura, per tentare di mettere in sicurezza l’Italia sono indispensabili 9.397 opere, tutte indicate dalle Regioni e tutte censite nelle mappe del rischio, con un costo di circa 27 miliardi. Già pronti c’erano 514 interventi in tutta Italia, che non attendevano altro che i soldi della Bei per partire: ora qualcuno del governo dovrà andare a spiegare che non se ne fa più nulla, che anche le emergenze possono attendere.

Vedi anche

Altri articoli