La Corea del Nord condanna gli Usa: intollerabile aggressione che giustifica l’uso di armi atomiche

Focus

“L’attacco missilistico Usa contro la Siria è un evidente ed intollerabile atto di aggressione contro uno stato sovrano e noi lo condanniamo con forza”

Il regime di Pyongyang ha condannato il raid americano in Siria, definendolo un “atto intollerabile di aggressione” che “dimostra ancora una volta” che il rafforzamento del programma nucleare nrodcoreano è la scelta giusta.

Il commento di Pyongyang è il primo da quando il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha ordinato di colpire una base aerea militare in Siria per punire la strage con armi chimiche nella città di Khan Sheizhun, la cui responsabilità è attribuita da Washington alle forze militari di Bashar al Assad. “L’attacco missilistico Usa contro la Siria è un evidente ed intollerabile atto di aggressione contro uno stato sovrano e noi lo condanniamo con forza”, ha detto il portavoce del ministero degli esteri nordcoreano, citato dall’agenzia KCNA.

Il via libera del presidente Usa Donald Trump è arrivato mentre stata ricevendo in Florida il presidente cinese Xi Jinping, al quale ha di fatto intimato: o tenete a bada voi Pyongyang o ci penseremo noi anche ricorrendo ad un intervento militare. Nell’incontro con Xi Jinping è stata mostrata “una forte buona volontà ed è nata un’amicizia, ma solo il tempo potrà darci una risposta sulla questione del commercio”. Questo il commento su Twitter del Presidente americano all’indomani del suo vertice con il presidente cinese nel resort di Mar-a-Lago, sottolineando che “è stato un grande onore avere il presidente Xi Jinping e Madame Peng Liyuan come nostri ospiti negli Stati Uniti”.

 

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli