L’autismo da sfidare ogni santo giorno

Focus

Con i governi Pd abbiamo dato vita alla legge sull’autismo, quella sul dopo di noi, adesso dobbiamo lavorare sulle norme per il riconoscimento ed il sostegno del caregiver familiare e dobbiamo garantire una reale inclusione lavorativa delle persone disabili

L’autismo per sfidarlo lo devi conoscere. Devi guardarlo in faccia il nemico che hai davanti, che tiene in ostaggio i tuoi figli. Devi avere consapevolezza della sua forza, della sua capacità di nascondersi, di mimetizzarsi, di farti credere di essere ad un passo della vittoria per poi sbucare da dietro una siepe e azzamparti. L’autismo che devi battere. E il segreto sta in quel sostantivo femminile contenuto nella descrizione del 2 aprile, di oggi. Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo.
Consapevolezza, un sostantivo femminile che può diventare l’arma di una società che per sfidare l’autismo ha bisogno di camminare insieme, di prendere coscienza insieme contro quel sostantivo maschile, l’autismo, che negli ultimi 40 anni è cresciuto di 10 volte.
Oggi il mondo si tinge di blu per manifestare un segno di consapevolezza, ma è ancor lontano, seppur in questi anni in Italia si siano fatti tanti passi avanti in termini di diritti, e nel Mondo la ricerca abbia compiuto importanti scoperte, il giorno in cui centinaia di migliaia di famiglie potranno guardare negli occhi i propri cari e accorgersi che sì, il mostro è stato battuto.
La strada è lunga, piena di ostacoli, di salite, ma conosco tanti combattenti che per nulla al mondo si fermeranno. Per questo, qualche anno fa, abbiamo dato vita alla Fondazione Italiana Autismo, un piccolo esercito di associazioni, scuole, enti, istituti di ricerca e università al lavoro per incrementare la ricerca scientifica, per sostenere le attività di cura, di sostegno e di inclusione, per promuovere attività a favore delle famiglie.
Quest’anno siamo alla quarta edizione della Campagna di sensibilizzazione #sfidAutismo19 e dal 1 al 14 aprile 2019, come ogni anno, attraverso il numero 45589 raccoglieremo fondi per la ricerca e l’inclusione. Sono tanti i progetti che abbiamo finanziato e tanti quelli che nel 2019 vogliamo far partire. Qui li trovate tutti: http://www.fondazione-autismo.it/progetti-oggetto-del-finanziamento-fia-2018/
Questa battaglia, però, ha bisogno di essere supportata dalle istituzioni. Dalla politica tutta, senza bandiere, magliette e colori. L’unico colore che dobbiamo indossare è il blu e insieme costruire politiche sempre più efficaci.
Abbiamo con i governi Pd dato vita alla legge sull’autismo, quella sul dopo di noi,  adesso dobbiamo lavorare sulle norme per il riconoscimento ed il sostegno del caregiver familiare, dobbiamo garantire una reale inclusione lavorativa delle persone disabili e dobbiamo soprattutto metterci i soldi e monitorare le azioni intraprese dalle Regioni e dagli enti locali.
Questa battaglia la dobbiamo vincere insieme, per i nostri figli. Per noi genitori è la battaglia della vita, per l’Italia una sfida di civiltà.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli