L’ex Sottosegrataria Vicari: “Quel Rolex era un regalo di Natale”

Focus

L’esponente di Ap: “Non ho agito nell’interesse di una persona, ma nell’interesse di una categoria”

“Quell’orologio riguarda rapporti con le persone che uno ha a prescindere. Dalle intercettazioni si capisce benissimo che si tratta di un regalo di Natale“. Così si difende l’ex sottosegretario Simona Vicari, dimessasi ieri perché indagata nell’inchiesta di Trapani.

“Poi sì – dice Vicari in un’intervista al Corriere della Sera – io ho chiamato per ringraziare. Ma se lo avessi fatto per corruzione, secondo lei avrei ringraziato?”. L’ex esponente del governo spiega di aver aiutato non Morace ma un’intera categoria: “Non ho agito nell’interesse di una persona, ma nell’interesse di una categoria. Il trasporto marittimo era l’unico mondo del trasporto pubblico rimasto fuori dall’esenzione dell’Iva e il ministro Delrio era a conoscenza di quell’emendamento”. Poi Vicari passa all’attacco. “Ci sono ministri – dice – che hanno preso non uno ma tre Rolex e sono ancora in carica”.

Anche il governatore siciliano Rosario Crocetta risulta indagato nell’inchiesta che ha coinvolto l’armatore Ettore Morace. Il presidente della Regione è accusato di concorso in corruzione e avrebbe ricevuto un avviso di garanzia notificato dai carabinieri.


 
card_nuova

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli