Insulti feroci tra Sgarbi e Mughini

Focus

La lite degenera con i due che si alzano per darsele, Sgarbi afferra una sedia che brandisce contro Mughini. I due arrivano al contatto fisico.

È già un cult il video della furibonda lite fra Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini. È accaduto durante la trasmissione “Stasera Italia”: motivo del contendere il caso Lega-Russia e il presunto coinvolgimento del vice premier e ministro dell’Interno Salvini. Mughini parla di una “indagine aperta dalla magistratura”, Sgarbi replica che non si tratta di una indagine, ma di un “crimine” di una magistratura politicizzata, e inizia ad insultare Mughini.

Sono volati insulti pesanti, parole volgari e irripetibili, vere e proprie minacce, mentre fra Sgarbi e Mughini se ne stava, col viso quasi divertito, Maria Giovanna Maglie, anche lei ospite del talk.

I due non hanno smesso, nonostante gli inviti alla moderazione d’un imbarazzato Giuseppe Brindisi, conduttore della trasmissione.

Anzi, come si può vedere dal video, la lite degenera: Sgarbi e Mughini si alzano per darsele, Sgarbi afferra una sedia che brandisce contro Mughini. I due arrivano al contatto fisico, Brindisi lancia un servizio per staccare, il personale in studio interviene per bloccare i due antagonisti.

Ma il pezzo migliore è forse il finale: mentre Sgarbi e Mughini si rivolgono complimenti come “testa di cazzo” o “Pezzo di merda”, il servizio che parte è su Beppe Grillo, e sopra gli insulti dei due, si sente il sonoro “Vaffanculo” di quello che ha contribuito non poco a trasformare il confronto politico in una volgare arena da teppisti della parola.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli