“C’è Sanremo, si salvi chi può”. Il racconto della prima serata del festival

Focus

Il nostro liveblog umoristico della prima serata del festival di Sanremo

Qui i voti sulla prima serata sanremese

24:52. Finale all’insegna della dislessia. Tra uno scioglilingua e l’altro, Carlo Conti annuncia i tre cantanti a rischio eliminazione: Clementino, Ron e Giusy Ferreri.

24:43. Rocco Tanica e la sua rassegna stampa, il momento più divertente della serata.

24:35. Il festival volge al termine. La De Filippi rivela tutto il suo spirito pragmatico indossando direttamente la camicia da notte per ottimizzare i tempi.

24:28. Fra poco i nomi degli ultimi tre classificati. (E a questo punto quantificare “poco” potrebbe essere d’importanza vitale).

24:24. I Clean Bandits sul palco dell’Ariston, giustamente gli autori hanno deciso di farli esibire in fascia protetta.

24:11. Secondo un accreditato studio australiano, il 69,4% del pubblico dell’Ariston a quest’ora è in fase di sonno REM.

24:03. Finiscono le esibizioni; veloce carrellata su tutti i brani: occasione più unica che rara di ascoltare per due volte consecutive una canzone di Ermal Meta. Ma sta per finire, tranquilli.

24:00. Canta Ermal Meta, il cui nome, se pronunciato al contrario, può aprire le porte del Valhalla.

23:48. La De Filippi omaggia Ricky Martin con un lungo cucchiaio di legno. Non vogliamo indagare sul simbolismo nascosto.

23:39. Il superospite Ricky Martin in un medley di tutti i suoi pezzi migliori. In visibilio il pubblico che ha avuto i suoi momenti d’oro nel 1999.

23:33 Pubblicità: finalmente appare Carlo Cracco che si pone questioni metafisiche dentro un cesso Scavolini, uno dei momenti più attesi del festival.

23:20. Praticamente la canzone di Ron racconta di un uomo che per non accettare la vecchiaia si è messo in testa l’ottava meraviglia.

23:16. Ron in una riuscita imitazione di Red Ronnie.

23:00. Maria De Filippi a colloquio con Raoul Bova. Primo vero momento culturale del festival.

22:47.  Al Bano, dopo essersi sincerato che la Finanza abbia abbandonato l’Ariston, scalda la platea con un brano strappacore, mettendo a repentaglio la propria vita con l’acuto finale.

22:46. Carmen Consoli entra in scena: per vestirsi si è cosparsa di colla e si è gettata nell’armadio.

22:37. Tizianone sul palco. Alla fine dell’esibizione si commuove per i pantaloni di Alessio Bernabei.

22:33. Primo lungo stacco pubblicitario. Finora uno dei momenti migliori del festival.

22:25. Alessio Bernabei sul palco dell’Arisotn con l’importante missione di rilanciare la moda dei pantaloni alla zompafosso.

22:20. Crozza finisce il suo intervento, parte la pubblicità, Fiorella Mannoia si esibisce in un brano molto innovativo (una di queste affermazioni è falsa).

22:04. Si affaccia sul palco dell’Ariston Lodovica Comello: ora per Crozza sarà difficilissimo fare ridere

21:45. Maria De Filippi si lancia in una specie di supercazzola. Che la tachipirina stia facendo effetto? Per fermarla entra la Finanza, la Protezione Civile e i Vigili del Fuoco.

21:38.  Raoul Bova fa il suo ingresso all’Ariston convinto di dimostrare di saper leggere il gobbo meglio di Gabriel Garko.

21:30. È il turno di Fabrizio Moro, che ha musicato il suo miglior tema di quinta elementare.

21:25. Giusy Ferreri è la prima ad esibirsi. Intraprende fieramente la sua personale battaglia contro il concetto di intonazione.

21:23. Fa il suo ingresso Maria De Filippi che ironizza sull’abbronzatura di Carlo Conti imitando la voce di Sandro Ciotti.

21:18. Tiziano Ferro battezza la prima serata sulle note di Luigi Tenco. Poi entra Carlo Conti con in sottofondo la colonna sonora di Rocky Balboa.

21:10 Interviste ai concorrenti. Subito prima una carrellata amarcord di esibizioni storiche, che ci regalano un Paolo Vallesi in straordinaria forma.

21:00.. Tutto pronto per la prima serata di Sanremo 2017. Maria De Filippi febbricitante, Tiziano Ferro si esibirà a luci spente e Giusy Ferreri aprirà la competizione. Da poche ore sono arrivate anche le illuminanti opinioni di Mariella Nava (certamente non approvate dal suo logopedista): “Non amo leggere i brani senza ascoltarne anche la musica. Per me hanno eguale valore ad una frase normale, con l’accompagnamento, diventa speciale”.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli