L’offensiva di Zingaretti contro il teatro delle bugie. E lancia la piattaforma del cambiamento

Focus

Così Nicola Zingaretti segretario del Pd e governatore del Lazio, a L’intervista di Maria Lattella su Sky Tg24

“Dobbiamo essere garanti della giustizia sociale, della crescita, dello sviluppo e anche della redistribuzione della ricchezza”. Il risultato delle politiche “non è solo colpa di un leader, non possiamo semplificare. Il mio invito è quello di aprire una grande riflessione e noi a ottobre faremo a Bologna un grande appuntamento rivolto all’Italia proprio per ricostruire una piattaforma di cambiamento, un’idea per il nostro paese” annuncia Nicola Zingaretti segretario del Pd e governatore del Lazio, a L’intervista di Maria Lattella su Sky Tg24.

“Con gli slogan purtroppo si arriva poco lontano. Serve pazienza, tenacia, pulizia, valori, presenza vicino agli elettori” ha risposto alla domanda se volesse usare il lanciafiamme nel partito come aveva promesso Matteo Renzi.

“Non farò mai il buffone e non dirò mai bugie” ha promesso il leader dem: “Quello che viviamo è il teatro delle bugie, delle finte polemiche tra Di Maio e Salvini che litigano su tutto ma poi dicono ‘governeremo altri 4 anni’. Noi sappiamo che chi vota Di Maio vota Salvini per i prossimi 4 anni”.

Infine sulle europee: “Io e Sanchez andiamo alle elezioni europee con lo stesso programma: lotte ai paradisi fiscali, sì all’europa della crescita e dell’occupazione,un piano straordinario per le infrastrutture, basta con il voto a maggioranza dell’europa delle nazioni che sta bloccando tutto. Quando andremo alle elezioni politiche poi avremo un programma comune ognuno nel proprio paese che avrà questo come cuore: più giustizia sociale, battaglia alle diseguaglianze e impegno per la crescita, esattamente l’opposto di quello che sta facendo il governo gialloverde”.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli