X

Martina conferma la sua candidatura: “Non servono conte ma unità”

“Il rinvio dell’Assemblea nazionale del Pd (inizialmente prevista per sabato 21 aprile, ndr) è ragionevole data la situazione generale e comunque si farà presto”. Lo assicura il reggente del Partito Democratico Maurizio Martina, confermando la sua candidatura a segretario: “Penso, oggi più di ieri, che non servano conte e divisioni ma tanta sana collegialità”.

Partecipando all’assemblea regionale dei dem lombardi a Milano, l’ex vice di Renzi ha sottolineato come in questa fase molto delicata sia necessario tenere i nervi saldi, chiedo a tutto il Pd lo stesso sforzo.”La situazione internazionale di queste ore e l’incerto avvio della legislatura per l’incapacità delle forze che hanno prevalso il 4 marzo, chiedono al partito unità, responsabilità e tenuta“.

Proprio a proposito dello “stallo istituzionale causato dai presunti vincitori che per settimane hanno solo giocato tra loro”, Martina ha parlato di “una situazione grave” che non lascia certo indifferente il Pd. “E’ inaccettabile -che le forze che hanno prevalso il 4 marzo non abbiano ancora indicato precisamente che cosa intendono fare. E’ inaccettabile questo balletto di personalismi, di tira e molla”.

“Abbiamo detto chiaramente che spettava innanzitutto a loro indicare una strada. Questo non sta accadendo. Spero tanto – ha concluso – che riflettano sulla loro incapacità e dico che tanto più di fronte a questo scenario è finito il tempo delle ambiguità, questo è evidente”.

Articolo originale

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti contenuti in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all’uso di tutti i cookie.