Martina: “A portarci fin qui sono stati i presunti vincitori”

Focus

Il segretario reggente a Radio Capital: “Le responsabilità del Pd sono differenti. E’ inequivocabile la nostra sconfitta e la prevalenza di M5s e Lega”

“Queste ore hanno dimostrato l’irresponsabilità di M5S, Lega e centrodestra, i presunti vincitori delle elezioni, le forze che ci hanno portato fin qui”.

Lo ha detto il segretario reggente del Pd, Maurizio Martina, intervistato su Radio Capital.

Per Martina l’atteggiamento e le responsabilità  del Pd non possono in nessun caso essere messe sullo stesso piano. “Le nostre sono responsabilità differenti – ha detto – perché noi il 4 marzo abbiamo perso. E’ un dato politico inequivocabile, la nostra sconfitta e la prevalenza di M5s e Lega”.

“Ho trovato totalmente irrispettoso che nel bel mezzo di una giornata delicata come quella di ieri Di Maio e Salvini si ritrovino e decidano addirittura la data del voto – ha aggiunto -. Ci sono dei limiti che non vanno valicati, il loro atteggiamento è del tutto irresponsabile. Il gioco dell’oca a cui l’Italia ha assistito in questi due mesi è dato più da interessi di parte che non per il bene del Paese”.

Il segretario reggente dei dem ha ribadito come il Pd “sia pronto a dare una mano per un governo di servizio di iniziativa del presidente Mattarella”. Un esecutivo che, per Martina, dovrebbe occuparsi tra le altre cose di prevenire l’aumento dell’Iva.

Quanto alla possibilità di nuove elezioni a breve, Martina ha evocato “un lavoro di tenuta e rilancio tutti assieme, il Pd e il centrosinistra, per dare un segnale di prospettiva alternativa a M5S e Lega. Dobbiamo chiedere conto ai cosiddetti vincitori per avere lasciato l’Italia nel guado”.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli