Mattarella ai magistrati: “La toga non è un abito di scena”

Focus

Il messaggio di Mattarella arriva a pochi giorni dalle dichiarazioni di Davigo che avevano scatenato diverse polemiche

“La toga non è un abito di scena. Non si tratta di un simbolo ridondante. Viene indossata per manifestare il significato di ‘rivestire’ il magistrato, che deve dismettere i propri panni personali e esprimere, così, appieno la garanzia di imparzialità”. A soli due giorni dall’intervento del vicepresidente del Csm Giovanni Legnini che aveva criticato aspramente quei magistrati che “passano dai talk show alle aule di tribunale”, oggi anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha lanciato il proprio monito alle toghe.

L’occasione è stata l’incontro con i giovani magistrati al Quirinale, ma sembra che – dopo il pesante intervento di Davigo a Di Martedì e le polemiche che ne sono seguite  anche il Capo dello Stato abbia voluto intervenire sulla questione con un discorso che sembra indirizzato all’ex presidente dell’Anm.

La carica più alta dello Stato ha sottolineato l’importanza di non essere influenzati nello svolgimento della propria professione: “L’attenzione dell’opinione pubblica rivolta all’azione giudiziaria – ha evidenziato Mattarella – non può e non deve determinare alcun condizionamento nelle decisioni. L’irrinunciabile principio dell’autonomia e dell’indipendenza, garantite dall’art.101 della Costituzione, non può essere, in alcun modo, una legittimazione per ogni genere di decisioni, anche arbitrarie ma rappresenta la garanzia in difesa da influenze esterne”.

Soprattutto, secondo il Capo dello Stato, è fondamentale svolgere la professione senza “perdere di vista la finalità della legge e l’interesse della collettività”, rischio che si corre se si segue “una visione individualistica della propria funzione” e “non si deve né perseguire né dar l’impressione di perseguire finalità estranee alla legge ovvero di elevare a parametro opinioni personali quando fa uso dei poteri conferitigli dallo Stato”.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli