Domenica ancora rovente ma da lunedì temperature in calo di 10 gradi

Focus

L’aria fresca resterà sulla Penisola fino a mercoledì per poi lasciare spazio alla quinta ondata di caldo dell’estate

Oggi ancora prevalenza di sole sull’Italia con caldo intenso in Emilia Romagna e al Centrosud a causa della persistenza del rovente Anticiclone Nord-Africano, capace di spingere in alto la colonnina di mercurio fino a sfiorare i 40 gradi nelle estreme regioni meridionali e nelle due Isole maggiori.

Nel resto del Nord, invece- spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo- temperature più contenute intorno ai 30 gradi con punte di 34-35 gradi in pianura. Nella notte deciso peggioramento del tempo sul Nord Italia per l’avanguardia di una perturbazione atlantica in transito sull’Europa centrale e responsabile lunedì di piogge e temporali diffusi anche di forte intensità; il Centro Italia verrà coinvolto marginalmente con fenomeni più occasionali e localizzati.

Alla fine di lunedì un nuovo impulso di aria fresca e instabile in arrivo dal Nord Europa raggiungerà l’Italia determinando una nuova accentuazione dell’instabilità nel Nordest e poi martedì, scivolando verso sudest, anche al Centro e marginalmente al Sud. Di conseguenza, a inizio settimana l’alta pressione africana si ritirerà a ovest lasciando libero il passaggio alle fresche e umide correnti atlantiche che, accompagnate da temporali e da un rinforzo del vento di Maestrale, metteranno fine all’ondata di caldo intenso, con le temperature che al Sud e nelle Isole caleranno anche di 10 gradi (in alcuni casi si passerà infatti da valori vicini ai 40 gradi a valori intorno ai 30 gradi); da martedì, e per buona parte della settimana, il caldo tornerà un po’ dappertutto su valori normali per la stagione e senza il fastidio dell’afa.

Nel fine settimana il caldo tenderà ad aumentare, mentre è probabile che da lunedì 31 luglio prenderà il via la quinta ondata di caldo dell’estate.

Vedi anche

Altri articoli