Il Viminale smentisce Frontex: “Gli sbarchi sono dimezzati”

Focus

L’agenzia europea segnala un aumento degli arrivi in Italia, ma secondo il ministero sono scesi del 50%

Numeri contenuti, ma in crescita. Frontex diffonde i numeri sugli sbarchi in Italia, ma i dati non convincono il governo. Secondo l’agenzia europea della guardia di frontiera e costiera, il numero di migranti arrivati via mare nel nostro Paese a gennaio è salita a oltre 4.800, il doppio rispetto al mese precedente.

Ma nel 2017 gli arrivi in Italia erano stati 9.448, quindi il doppio, fa notare il Viminale che ha immediatamente diffuso gli ultimi dati in suo possesso, confrontandoli con quelli relativi al 2017

 

 

“Sono 4.731 i migranti sbarcati in Italia nel 2018, dall’1 gennaio ad oggi, il 50% in meno dello stesso periodo dello scorso anno, quando gli arrivi erano stati 9.448. Ancora più netta la diminuzione degli stranieri giunti partendo dalla Libia: 3.534 nel 2018, contro i 9.007 dello scorso anno (-61%). Gli eritrei sono in testa tra le nazionalità dei nuovi arrivati (1.312), seguiti da tunisini (763), pakistani (279) e nigeriani (252). I minori non accompagnati sono 621. I richiedenti asilo trasferiti in altri Paese europei secondo il principio della relocation sono 11.934″.

Vedi anche

Altri articoli