Nasce il Parco archeologico del Colosseo. In arrivo il direttore manager

Focus

Franceschini: “Un passo in avanti che punta a valorizzare il monumento più visitato in Italia e un’area archeologica tra le più importanti del mondo”

E’ in arrivo (sarà firmato entro le prossime 48 ore) il decreto che sancisce la nascita del Parco archeologico del Colosseo. Oltre all’Anfiteatro Flavio, gestirà il Palatino, il Foro romano e la Domus aurea e il direttore-manager sarà scelto con una selezione internazionale, così come si è già fatto per i più importanti musei del nostro paese.

Il ministro per i Beni Culturali, Dario Franceschini, ha annunciato il provvedimento “che rappresenta un passo in avanti che punta a valorizzare, il monumento più visitato in Italia e un’area archeologica tra le più importanti del mondo”.

Insieme alla nascita del Parco, sarà anche riorganizzata la Soprintendenza speciale dell’area archeologica centrale che incorporerà l’attuale Soprintendenza e sarà sostenuta economicamente col gettito del il 30% degli incassi complessivi annui del Parco archeologico del Colosseo (una cifra che stando ai dati degli ultimi anni dovrebbe aggirarsi intorno agli 11 milioni di euro), oltre ai fondi ordinari che vengono trasferiti a tutte le soprintendenze dal ministero. Sull’attuazione dell’accordo di valorizzazione firmato con l’ex sindaco di Roma, Ignazio Marino, Franceschini ha spiegato che “abbiamo avuto qualche contatto con la giunta Raggi, ora vediamo”.

“Parliamo del luogo più visitato d’Italia con oltre 6 milioni di visitatori, parliamo dell’area archeologica più importante del mondo e di un simbolo del nostro paese” ha spiegato ancora il ministro per i Beni Culturali, Dario Franceschini. L’obiettivo è di “introdurre anche nell’area archeologica centrale intorno al Colosseo dei criteri di efficienza e di gestione – ha aggiunto – scegliere il direttore attraverso una selezione internazionale come quella che ha portato grandi risultati in altri musei e luoghi della cultura italiana, penso sia una grande passo in avanti”.

Franceschini ha confermato che i tempi “saranno molto veloci. Il decreto verrà firmato nelle prossime 48 ore, poi ci sono i tempi normali di registrazione, poi avvieremo la nascita della struttura autonoma e avvieremo le procedure per la selezione internazionale”.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli