Chi è Nicola Zingaretti, il nuovo segretario del Partito Democratico

Focus

La carriera politica del nuovo leader dem

Nato a Roma nel 1965, Nicola Zingaretti comincia la sua carriera politica molto precocemente, all’età di 17 anni, quando fondò “Nero e non solo”, associazione di volontariato dalla chiara impronta antirazzista, nata in risposta alle sfide di un Paese multietnico e multiculturale.

Parla così della politica: “Sai quando cammini sul bagnasciuga, tu non te l’aspetti, l’acqua arriva, e ti ritrovi tutto bagnato? Ecco, per me la politica è stata una cosa così. Non l’ho mai scelta, mi ci sono trovato in mezzo, zuppo”.

Tra il 1985 e il 1989 è segretario regionale del Lazio della Federazione Giovanile Comunista Italiano (F.G.C.I.). Nel 1992 fa il suo ingresso nelle Istituzioni, diventando consigliere comunale a Roma. Nel 1991, intanto, diviene segretario nazionale della Sinistra giovanli, ruolo che ricopre fino al 1995.

Dal 1995 al 1997 diventa presidente dell’Unione Internazionale della Gioventù Socialista. Nel 2000 diventa segretario dei Ds per la provincia di Roma. Il primo incarico politico importante giunge nel 2004 quando viene eletto come parlamentare europeo, quindi quattro anni più tardi concorre e vince le elezioni divenendo presidente della Provincia di Roma.

Nel 2012 decide di candidarsi come sindaco di Roma, ma l’anno seguente rinuncia alla candidatura per partecipare alle elezioni regionali del Lazio, la decisione è vincente visto che viene eletto presidente nel 2013 con oltre il 40% delle preferenze. Nel 2018 ottiene un risultato storico: è il primo ad essere rieletto presidente della Regione.

Il 3 marzo 2019 viene eletto segretario nazionale del Partito Democratico.

 

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli