X

Padoan difende il diritto alla flessibilità, Juncker ora apre

L’Italia ha «tutto il diritto» di chiedere l’applicazione della flessibilità per le regole europee sui conti pubblici e la Commissione dovrebbe evitare di tenere il Paese nell’incertezza. A sottolinearlo ieri è stato il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, parlando all’Aspen Istitute Italia in un incontro con il suo omologo inglese George Osborne. Una precisazione arrivata nel momento in cui l’Italia ha dato il via libera al finanziamento dell’accordo Ue-Turchia e in cui il presidente della Commissione Juncker si è mostrato più conciliante con Roma.

Articolo originale

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti contenuti in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all’uso di tutti i cookie.