Pensioni: cos’è l’Ape volontaria che entra in vigore oggi

Focus

L’annuncio di Paolo Gentiloni su twitter: “Più libertà di scelta per le persone, sostenibilità per il sistema pensionistico”

“Da oggi parte #Apevolontario che consente a molti lavoratori over 63 di chiedere di andare in pensione in anticipo con un prestito a condizioni agevolate. Più libertà di scelta per le persone, sostenibilità per il sistema pensionistico”.

Lo ha scritto su twitter il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, annunciando l’avvio di una delle novità sulle pensioni introdotte con la legge di Bilancio 2018.

Ma vediamo nel dettaglio di cosa si tratta:

Le novità sulle pensioni

Sono varie le novità introdotte in tema pensionistico, e alcune di queste riguardano le pensioni anticipate.

Nella fattispecie, ai lavoratori con almeno 63 anni di età, è stata offerta la possibilità di poter uscire prima dal lavoro utilizzando tre strumenti nuovi: l’Ape (acronimo di anticipo pensionistico) sociale, l’Ape volontaria, e la RITA (Rendita Integrativa temporanea anticipata).

L’Ape volontaria, che come ha annunciato Gentiloni parte da oggi, consiste in un un prestito finanziario a condizioni molto favorevoli, percepibile tramite l’Inps che consente di anticipare fino a tre anni e mezzo il trattamento pensionistico, prestito del quale lo Stato si fa carico della metà del costo degli interessi e dell’assicurazione (detrazione fiscale) .

L’Ape sociale è invece un’indennità a carico dello Stato pari alla pensione maturata e con un massimo di 1.500 euro, per chi si trovi in situazione di disagio sociale o lavorativo (disoccupati senza ammortizzatori, invalidi, coloro che prestano assistenza a familiari disabili, coloro che sono in 15 categorie di lavori gravosi come gli edili, le infermiere, i facchini, …);

Infine, la RITA si riferisce alla possibilità di anticipare fino a 5 anni, con un notevole sgravio fiscale la rendita della previdenza integrativa.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli